ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


venerdì 27 dicembre 2013

AUGURI, PACE E PROSPERITA' ALLA CULTURA IN TUTTO IL MONDO!

“Cento e più Artisti Uniti per il Mondo” 

BASTA CON L’ANTICULTURA!
L’ultimo “scoglio" che benigna sorte aveva riservato l'Arte agli Italiani, la Politica sporca l'ha sommersa!!
E’ finito il tempo solenne!
Inquieta è la speranza di sostare ancora nei Musei.
Siamo e saremo comunque la fonte creativa per dissetare la necessaria Intellettualità; abbiamo dipinto tele, mantenuto vive le botteghe Artigiane per lavori indispensabili al minuto, tutto fare.. ma…

Ahi noi, avide nuvole in basso, molto in basso, hanno prevalso su l'arte, trascinata da sentimenti mediocri, egoistici, oggi, sono gli Artisti e Artigiani a soffrirne le conseguenze.

Restiamo in attesa che la sorte si ravveda e cacci via i Demoni senza scrupoli dalla Politica Parlamentare.

Ora ridono indifferenti i miliardari, ride il Mondo di noi, l’orrendo sipario si squarcia, arriverà il giorno del Riscatto "Sovrano"!

La gente della strada, ai margini delle Periferie Metropolitane e dei paesi sperduti tra i monti come noi Artisti, non le abiteranno mai più vicino, non le scalderanno più il loro cuore "gelato"di egoismo e spietata negazione per l'Arte!

Eccoci a voi amici della strada; da oggi vogliamo esistere, non esitate anche voi a reagire, non stupisce l’imprevedibilità degli Artisti nel Mondo!
Orlando Serpietri



sabato 14 dicembre 2013

2013 DI ORLANDO SERPIETRI

GRANDE SUCCESSO DEL MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO", 21 FEBBRAIO 2009 STORICO MOMENTO, DELLA AVVENUTA FIRMA DEL "MANIFESTO" A CERRETO LAZIALE (RM). OGGI, ANNO 2013 CON 25,000 PRESENZE DI ARTISTI, ARTIGIANI, ESTIMATORI E OSSERVATORI DI TUTTO IL MONDO UNITI NEL BLOG GOOGLE CONTRO OGNI FORMA DI SPECULAZIONE IN NOME DELL'ARTE E DELLA CULTURA IN GENERALE !
Il 2013 di Orlando Serpietri

martedì 10 dicembre 2013

UN GIORNO SARANNO REGOLE DI VITA SE SAREMO UNITI.

OLIO SU TELA 1,20 X 0,90 " NON HO CONDIVISO E QUI MI RITROVO"!!



Quelli che Uniti con le loro opere testimonierà la nostra epoca e ne daranno chiavi di lettura emozionali a chi le guarderà tra cento, mille anni. Lontani dai grandi circuiti che cercano solo il profitto, scherniti dalla critica se non paghi e, dimenticati dalle Istituzioni dello Stato!! Ripropongono all'infinito opere dei grandi maestri morti da secoli, come se non ci fossero più proposte interessanti ormai da decenni. E così la gente non ci conosce perché il sistema non ci considera, la Televisione di Stato che dovrebbe essere al servizio di tutti è una "Torre D'Avorio" riservata a pochi "Baroni” dell’Arte, superati e ripetitivi da molto tempo! Sempre gli stessi! Se osi inviare un comunicato stampa, di un evento Culturale di periferia ai capi Redattori dei Telegiornali senza raccomandazione, si vieni cestinati senza risposta. Spazi espositivi,  contribuzioni sono riservate solo a grandi progetti già scontati, noi non siamo mai chiamati a presentare le nuove Idee le nuove scoperte, in cambio, vogliamo dalle Istituzioni spazi espositivi per tutti; Piazze periferiche di Città, paesi sperduti tra le montagne dimenticati dalle Istituzioni. Ci accontentiamo! Nonostante tutto continuiamo a sperimentare, a giocare con i colori e le forme, a riattivare l’Artigianato dimenticato indispensabile, creare nuove ipotesi di comunicazione e a portare la vera “cultura” tra la gente nelle periferie Metropolitane e nei paesi oltre che, nei Musei riservati per pochi.   Ribelliamoci, non continuiamo a rimanere “Fantasmi” isolati e in silenzio per essere sfruttati  dalle varie Associazioni Gallerie e Critici.   Orlando Serpietri

non sun nun

Farewell to the sun.

Masakazu Yamashiro
http://antialias.jp/

lunedì 9 dicembre 2013

domenica 8 dicembre 2013

Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: FORSE UN GIORNO SARANNO REGOLE DI VITA.

Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: FORSE UN GIORNO SARANNO REGOLE DI VITA.: Olio su tela 1,20x0,90 "La nostra Coscienza che dice"? Quelli che   Uniti   con le loro opere testimonierà la nostra epoca e ...

giovedì 5 dicembre 2013

FORSE UN GIORNO SARANNO REGOLE DI VITA SE DEDICHERAI 30 SECONDI PER VOTARE LA PETIZIONE!

Olio su tela 1,20x0,90 "La nostra Coscienza che dice"?

Quelli che Uniti con le loro opere testimonierà la nostra epoca e ne daranno chiavi di lettura emozionali a chi le guarderà tra cento, mille anni. Lontani dai grandi circuiti che cercano solo il profitto, scherniti dalla critica se non paghi e, dimenticati dalle Istituzioni dello Stato!! Ripropongono all'infinito opere dei grandi maestri morti da secoli, come se non ci fossero più proposte interessanti ormai da decenni. E così la gente non ci conosce perché il sistema non ci considera, la Televisione di Stato che dovrebbe essere al servizio di tutti è una "Torre D'Avorio" riservata a pochi "Baroni” dell’Arte, superati e ripetitivi da molto tempo! Sempre gli stessi! Se osi inviare un comunicato stampa, di un evento Culturale di periferia ai capi Redattori dei Telegiornali senza raccomandazione, si vieni cestinati senza risposta. Ribelliamoci, non continuiamo a rimanere “Fantasmi” isolati e in silenzio per essere sfruttati  dalle varie Associazioni e Gallerie. Mancano gli spazi espositivi,  contribuzioni sono riservate solo a grandi progetti già scontati, noi non siamo mai chiamati a presentare le nuove Idee le nuove scoperte, a costo Zero, vogliamo in cambio dalle Istituzioni soltanto spazi espositivi per tutti!“DOMANI” FORSE, SARANNO REGOLE DI VITA!Eppure ci siamo. E continuiamo, nonostante tutto a sperimentare, a giocare con i colori e le forme, a riattivare l’Artigianato indispensabile dimenticato, creare nuove ipotesi di comunicazione e a portare la vera “cultura” tra la gente nelle periferie Metropolitane. Unisciti a noi, fai sentire la tua voce firmando la petizione!
http://firmiamo.it/centoartistiperilmondo-vogliamo-cultura-in-parlamento

L'arte di Lallycula e la Saga di Artisans de Paix: LA SAGA ARTISANS DE PAIX E' ORA DISPONIBILE! ©LALL...

L'arte di Lallycula e la Saga di Artisans de Paix: LA SAGA ARTISANS DE PAIX E' ORA DISPONIBILE! ©LALL...: ARTISANS DE PAIX SAGA  ORA DISPONIBILE: CARTACEO E EBOOK CLASSICO:  http://www.lulu.com/spotlight/Lallycula FORMATO KINDLE:  h...

lunedì 2 dicembre 2013

intervista

I told about "wacom [cintiq]"
http://www.mdn.co.jp/special/wacom/201312/01.html [japanese]

masakazu yamashiro
http://antialias.jp/

domenica 1 dicembre 2013

OPERE DEL M. PLACIDO SCANDURRA Artista benemerito del Movimento "Cento Artisti per il Mondo" WWW.PLACIDOSCANDURRA.IT



Dipinto 1981 (Archetipo)


Dipinto 1969 (Mio Padre)
Dipinto 1987 (Bagnanti)


Dipinto 2002 (Archetipo Femminile)

Il Maestro Placido Scandurra, siciliano d’origine, si è formato a Catania allo studio del pittore Antonio Villani e del restauratore Giovanni Nicolosi. Questa sua doppia abilità predisposizione lo ha portato poi a Roma all’Istituto Centrale di Restauro ed all’Accademia di Belle Arti. 

Come restauratore ha partecipato a numerose missioni in Italia e all’estero, tra queste ultime si ricordano quella in Siria nella missione archeologica italiana; a Dublino per i restauri della National Gallery, sempre per i restauri in Belgio per le pitture murali alla chiesa di Kourtraik, a Palermo ed a Piana degli Albanesi per le icone bizantine ed a Roma per i soffitti lignei e delle tele di Palazzo de Carolis. 

Come pittore ed incisore parte inizialmente dalla figurazione densa e fortemente caratterizzata della Scuola Romana per approdare, verso la metà degli Anni ’70, ad un profondo cambiamento culturale e spirituale, a confrontarsi con l’Oriente e la sua visione del mondo, sulla scia della particolare interpretazione psico-analitica e filosofica di C.G.Jung, come fecero all’epoca molti intellettuali. Da questi studi e questi contatti, ma anche, ma anche da molti viaggi in India, Egitto, Romania e Francia nasce la produzione degli \"archetipi\" e delle \"forme primordiali totemiche\", una ricerca questa che va in profondità nell\'essere umano, quasi a svelarne segreti inconsci ed imprevedibili rivelazioni sui mondi sottili, posti tra i sortilegi di madre natura e le perversioni dell’onnipotenza della mente. Il fascino che esercitano le sue particolari interpretazioni del mondo ci portano a seguirlo in percorsi di svariate direzioni, attraverso gli assemblaggi inquietanti di oggetti e piante antropomorfiche per esempio, ma ci fanno rileggere anche le immagini naturali di insetti o animali, figure nude o personaggi mitologici attraverso la lente impietosa ed a volte sarcastica del suo linguaggio. 

Molti hanno scritto di lui su prestigiose testate come Claudio Strinati, Sergio Rossi, Elio Mercuri, Piero Guccione, Orfeo Tamburi, Fiorella Puglia, Agostino Bagnato, Claudia Zaccagnini, Marco Testi, Lucrezia Rubini, Antonella Perna, Eugenio Giannì, Francesca Pietracci e Claudio Crescentini che citando a sua volta Umberto Eco e Picasso, conclude: \"...La storia eccolo secondo noi il punto cruciale per introdursi nel mondo di Scandurra: una storia che a ritroso nel tempo ci porta agli anni Sessanta e a quel ritorno in auge, proprio durante il boom economico e l\'esplosione del concettuale, della figurazione italiana, anzi mediterranea, nella sua matrice più alta e sensibile\". 

Vive ed opera a S. Polo dei Cavalieri (RM) 

e-mail: placidoscandurra@libero.it