ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


lunedì 15 dicembre 2014


Olio su tela 50x70 OPERA, SIMBOLO DEGLI "ILLUMINATI E CREATIVI"

Movimento "Cento Artisti Per Il Mondo" 

9 dicembre 2014· Maxs Felinfer

 APPELLO AGLI ARTISTI, SERVE IL VOSTRO IMMEDIATO AIUTO

Quello che sta accadendo è la fine de un’era socio-politico-economica. C’è una grande difficoltà di staccarsi dalle condizioni con cui questo periodo si è radicato nel malcostume delle persone, che con il loro complice coinvolgimento hanno dato energia ai meccanismi che identificano l’andamento di quest’epoca, ritardando così la possibilità di sbarazzarsi, lasciare andare il fallimento ormai consumato dell’era. E’ ovvio che tornare alla realtà dopo avere vissuto un’allegra illusione si fa straziante. L’accanimento terapeutico con cui si vuole mantenere in vita questo sistema, aggiunge sofferenza alla sofferenza, senza fornire nessuna prospettiva propiziatoria, e la cosa peggiore è il ritardo che provoca nella decisione immediata di intraprendere delle strade alternative.Nessuno vuole perdere i beni accumulati in modo fittizio, e parlo anche di quelli che hanno radunato una ricchezza dimensionabile, poiché gli altri, quelli che hanno perso di vista il profilo umano, generando nella ricchezza un potere criminale, non meritano di essere considerati nel contesto da salvare, anzi è auspicabile che la loro malattia gli degradi come rifiuti del periodo.La nuova era deve essere segnata da interessi diversi, con nazioni che perseguitano l’obbiettivo di produrre la maggiore pienezza possibile nell’individuo, la sua felicità. Questi devono essere gli obbiettivi primari: Diritto alla libertà, all’educazione, alla salute, al proprio spazio sociale, alla dignità umana, alla sensibilità come pregio e non come debolezza.In questo nuovo impegno devono, cambiando le regole del gioco, mutare i valori da perpetuare e bisogna creare un’agenda ben chiara sulle priorità che agevoleranno il raggiungimento di tale scopo.- Bisogna recuperare la volontà popolare, partendo dall’educazione formativa (e non solo informativa) che renda chiaro il senso profondo di tale volontà. (“Una società che dimentica gli interessi di coloro che la compongono, trasforma la vita comune in un travaglio inutile sia alla società che al singolo individuo.”)- E’ necessario mettere l’individuo in condizioni tali da poter comprendere l’importanza dell’impegno che prende di fronte al futuro proprio, quello comune e perfino, in una lunga veduta, quello della specie ("Sensibilizzare l'uomo migliora la salute della società.")- Si deve essere benintenzionati, ma anche creativi nella generazione di queste nuove regole per smuovere le ferree strutture con le quali i sostenitori delle cose come stanno, difendono e difenderanno il loro benessere a discapito del bene comune. (“La perfezione è un mito dettato dai traguardi già raggiunti, il futuro va forgiato con l'allegria della scoperta ed una dose necessaria di audacia.”)- E’ impellente chiedere a tutti gli artisti di mettersi al lavoro, subito, lasciando da parte le vanità personali e gli individualismi per giocare la carta più potente, rendere il mondo un luogo desiderabile in cui vivere, mettendo a disposizione quel pregio alto di cui sono stati dotati.(“ L'arte, ottimo veicolo espressivo, ci fornisce un lucido specchio nel quale vedere riflessa la nostra interiorità, permettendoci, così, di crescere.”)- E’ importantissimo creare un piano lungimirante, e anche qui dobbiamo ancora una volta appellarci agli artisti, agli artisti educatori, chiedendo loro di dare il massimo per aiutare nella preparazione di una generazione futura sensibile e consapevole del ruolo che l’attende. (“La crescita interiore, la serenità, la consapevolezza di sé sono stadi che si raggiungono, e i ponti che ci porteranno fino ad essi dovranno essere costruiti, se necessario, con le macerie del passato. Sarà importante, in questo evento trascendente, avere la massima lucidità per capire l’entità del nostro impegno.”)E’ ora di iniziare un lavoro intenso e fruttifero, dove ognuno di noi potrà dire di avere guadagnato un posto nel proprio mondo, di non avere vissuto come parassita di un gran organismo che ci contiene.Il più importante beneficio che la società ricava dall'arte è la sua sensibilità, il carattere che l'identifica. Non esisterebbe una società se non è maturato, al suo interno, l'alto senso della propria esistenza, una consapevolezza che la rende quella che è, e facendo tesoro di ciò, acquista una cultura propria, un modo di essere. Poi, se questo patrimonio acquista un valore materiale, è logico considerarlo un bene comune, ma in tanto ha svolto il suo ruolo più alto: quello di dare all’individuo pienezza di vita, gioia. Questa consapevolezza, però, deve essere una cultura generalizzata nella società, la quale deve creare al suo interno, le premesse, il fermento per agevolare questa pregiata attività dell’ essere umano: l’arte.Il “politichese”, il falso parlare, la cultura del nascondere, hanno lavorato a pieno e permanentemente a beneficio degli interessi di cui parlavamo all’inizio, deturpando una parte del linguaggio che fa piacere utilizzare e fa bene al vivere, linguaggio fatto di parole quali: grazie, pace, felicità, amicizia, amore, bellezza.Ognuno, dallo stadio del suo spirito sensibile, deve dare un suo contributo. E’ necessario costruire un’alternativa alla decadenza di un sistema che si è dimostrato fallimentare, ma che ancora oggi ,continua a danneggiarci aggrappato ai miseri interessi che ha inciso nelle persone.Date le vostre opinioni, aiutate a costruire una piattaforma valida sulla quale cominciare a ricostruire il futuro, fate circolare queste parole. Inviateci le vostre proposte per iniziare a cambiare le cose.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

ORLANDO SERPIETRI

 [mailto:orlandoserpietri@alice.it] Inviato: lunedì 8 dicembre 2014 06:53A: 

 Oggetto:

Alla Cortese Attenzione, Ministro DarioFranceschini Beni Culturali.E’ possibile che l’arte, percepita come cultura e, quindi, come crescita – anche sociale - di un Paese come l’Italia, ricco per la sua storia e per il patrimonio artistico(troppo spesso trascurato e calpestato dalla negligenza di chi, in primo luogo – leistituzioni – dovrebbe avere cura e salvaguardarne la bellezza e la memoria),sia valorizzata quasi sempre in “forma privata” con costi anche onerosi per gli artisti (contemporanei - perché è a questa fattispecie di arte a cui si fa riferimento).Non dovrebbero le istituzioni competenti organizzare eventi culturali di arte contemporanea a costo zero per gli artisti selezionati e partecipanti?Da tali manifestazioni, poi, potrebbero derivare anche degli introiti per lo Statorichiedendo, ad esempio, una percentuale sulle vendite delle opere d’arte o,eventualmente, stabilire un prezzo d’ingresso.L’arte contemporanea se valorizzata e, soprattutto - incentivata, oltre ad essere unpatrimonio culturale è/potrebbe essere - un canale da cui fluisce/potrebbe fluire - la giusta “medicina” per una società malata e, per certi aspetti, abbandonata a se stessa!Un Paese “sano” si riconosce, appunto, per la sua cultura e le istituzioni competenti dovrebbero adoperarsi in tal senso. Inoltre, la cultura è “il fiore all’occhiello” di una nazione e di un popolo. L’assenza delleistituzioni nell’arte contemporanea è come un virus che infetta e logora partedella cultura italiana!http://centoartistiunitiperilmondo.blogspot.it/orlandoserpietri@alice.itRoma li, 08/12/2014 Movimento “Cento Artisti per il Mondo” Pittore Fabrizio Pia

Presidente Orlando Serpietri. 


domenica 30 novembre 2014

Interpretazione quantistica concettuale pittorica.

OLIO SU TELA 50X70 SIMBOLO "ILLUMINATI E CREATIVI"
Interpretazione quantistica concettuale pittorica.

Punti di vista (entanglement), il meccanismo sincronico che unisce pittura, scultura e fotografia.
L'entanglement o connessione non locale è attualmente l'oggetto di esperimenti nei laboratori e nei centri di ricerca mondiali. Questi esperimenti dimostrano uno scambio instantaneo fra particell
e,
che in origine erano unite, a prescindere dalla distanza fra di esse. Questa realtà , sperimentalmente provata, si scontra però non solo con la fisica classica ma anche con quella relativistica e sta aprendo la via verso progressi inpensabili come i computer quantistici e il teletrasporto. La documentazione in merito a questi esperimenti è ora davvero imponente e rappresentano in questo momento l'avanguardia nel campo della fisica teorica, sperimentale e della biofisica. Questo fenomeno dimostra sia a livello microscopico sia macroscopico che tutto ciò che un tempo era connesso continua a comunicare in una modalità non locale e questo ha grandi implicazioni di tipo filosofico e scientifico. Le grandi tradizioni mistiche da migliaia di anni ci ricordano che siamo tutti parte del Tutto e che l'illusione della nostra vita terrena ( Maya o forse Matrix.. ) ci fa dimenticare la nostra vera origine. La coscienza infatti nell'ambito della connessione non locale gioca un ruolo fondamentale, perchè l'osservatorcosciente modifica l'oggetto osservato come e' stato dimostrato in celebri esperimenti ( vedi il Principio di Indeterminazione di Heisenberg ).
L'entanglement rende possibile la comprensione di tanti fenomeni finora mai compresi come i fenomeni psichici, gli effetti della meditazione trascendentale, la preghiera come metodo di guarigione e come il 97 % del DNA che fino a poco tempo va era ritenuto inutile giochi un ruolo fondamentale nella trasmissione delle informazioni all'interno di un complesso di cellule. Il campo di indagine è pressoché infinito e apre le porte a scoperte inimmaginabili a livello scientifico e spero anche ad un'evoluzione della coscienza globale - un salto quantico - cosa che credo non tarderà ad arrivare.
Qualcuno sostiene che basterebbe solamente che il 10 % della popolazione si elevasse nella coscienza - la famosa massa critica - per dare origine a un balzo quantico, ad nuovo livello di vita, in virtù di questa correlazione non dipendente dalle leggi della fisica meccanicistica. Mi piace pensare che la famosa fine del mondo che terrorizza moltissime persone non sia altro che la fine del mondo cosi' come lo conosciamo, pieno di divisioni , conflitti, guerre e l'inizio di una nuova fase evolutiva dove la coscienza di questa interrellazione o entanglement sia la base per un nuovo modello di vita in ogni ambito.
Delegato Corrispondente del M. “Cento Artisti per il Mondo”



Salvatore Cilio Artista/Scienziato

Here For You

Here For You
Yuki koyanagi/Peabo Bryson

disc jacket design

sabato 29 novembre 2014

ROMA, ON. MARIO GARGANO, SEGRETARIO DI STATO PRESENTA L'OPERA FAMOSA DEL M. ORLANDO SERPIETRI "AUTODISTRUZIONE" ANNO 1986

Olio su tela 50x70 "AUTODISTRUZIONE"
La pittura è l’arte di interpretare la realtà coinvolgendo lo spirito.
La ricerca dell’essenza attraverso l’apparenza, il concetto, che è categoria dell’intelligenza, formulato con l’apporto esclusivo della capacità visiva.
Il maestro Orlando Serpietri è esemplare per provare questa asserzione.
 Dipinge concetti, con una tecnica tutta sua. Altri, anche grandi, per suscitare passioni hanno bisogno dei colori carichi, delle esplosioni cromatiche violente.
Serpietri ha una grammatica fatta di segni precisi su un fondo di chiarezza.
Quello che taluni critici, peraltro validissimi, chiamano “glacialità di Serpietri” o
“atmosfera intersiderale”, non è che lucidità senza emozioni.
Chi come me conosce da sempre il disegno e la tavolozza di orlando,
può benissimo comparare le tele di oggi ai quadri di ieri.
Alberi,villaggi, colline, nuvole sono i protagonisti dei suoi magnifici bozzetti di ieri.
Il mix di questi elementi con una luce sempre diversa è il prodotto di un’arte che ama la natura,
che sente vivere la natura.
I colori caldi della simpatia,  del ricordo, dell’amore, della nostalgia, sono le frasi appassionate che i pennelli dell’artista scrivono nel messaggio di un uomo ad altri uomini.
C’è un’improvvisa impennata…
Il Serpietri si accorge che l’uomo sta distruggendo il suo naturale habitat
ed egli ritira i colori caldi e spegne le proprie emozioni.
Sul fondo rimane la realtà fredda; anche la follia è razionale.
 L’uomo, paludato con l’eleganza della migliore moda classica, che tesse una rete di ragno nella quale rimarrà intrappolato.
La sublimazione dell’intelligenza rimane con arcaici rubinetti e tubi aerei a distillare la disumanità.
La delusione è così dolente, il grido rauco così accorato, da far riconsiderare il post-umano di Serpietri come un manifesto per il recupero dei sentimenti-emozioni.
 Roma anno 1986

Segretario di Stato Ministero del Lavoro
On. Mario Gargano


mercoledì 26 novembre 2014

Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: RINNOVATO ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE M. "C...





Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: RINNOVATO ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE M. "C...: Olio su tela 50x70 Simbolo degli "ILLUMINATI E CREATIVI" Olio su tela 50x70  Simbolo del "MOVIMENTO "CENTO ARTISTI ...

lunedì 17 novembre 2014

RITA CAVALLARO ARTISTA CONTEMPORANEA PRESENTA: '' Baroque''

CAPPELLOSCULTURA
''BAROQUE''
2012
~~~
in arte Rita BlúNúr-opera anno 2012
Scultura realizzata in fettuccia di cotone.

Funzionalità ed Estetica
~~~~~~
Un bisogno di ritornare alle origini,
una nostalgia delle forme a spirale che caratterizzavano le architetture del 1600,
una rivendicazione della ricerca del bello odiernamente perduta.
Ma esiste ancora un mondo dove tutto questo è presente e vitale,
ed è mio sentire e dovere mostrarvi.
Ricostruire sul costruito essenziale,
appaiono ai miei occhi forme invisibili che chiedono di essere rese reali,
ancora una volta per non essere dimenticate.
~~~~~~
Corrispondente Delegata del movimento
Rita Cavallaro Artista contemporanea
Arte Moda e Design





venerdì 14 novembre 2014

RINNOVATO ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE M. "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"

Olio su tela 50x70 Simbolo degli "ILLUMINATI E CREATIVI"
Olio su tela 50x70  Simbolo del "MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"
Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE CULTURALE "ILLU...: Atto Costitutivo dell’Associazione Culturale scritto il giorno 16  mese Novembre anno 2009 Agenzia delle Entrate di Tivoli “Manif...

martedì 11 novembre 2014

VERSO LA FINE DELLA LIBERTA' DI CURA E DI RICERCA SCIENTIFICA

Verso la fine della libertà di cura e di ricerca scientifica
Avete un tumore?
Pensate che vi stiano facendo la cura giusta?
Leggete l'articolo e capirete cosa ci stanno facendo in nome dell'egoismo e del profitto!



http://www.unmondoditaliani.com/cento-artisti-per-il-mondo-firmato-il-manifesto-degli-illuminati-e-creativi820720141110.htm

E' STATO FIRMATO IL DOCUMENTO DEL MOVIMENTO 
"CENTO ARTISTI PER IL MONDO" della Nuova Corrente Intellettuale
"ILLUMINATI E CREATIVI" Che si Fonda su Arte e Scienza.


sabato 1 novembre 2014

ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE CULTURALE "ILLUMINATI E CREATIVI" http://centoartistiunitiperilmondo.blogspot.it/

Atto Costitutivo dell’Associazione Culturale scritto il giorno 16 
mese Novembre anno 2009
Agenzia delle Entrate di Tivoli

“Manifesto” sottoscritto il 21 febbraio 2009.

Delibera Amministrativa X Comunità Montana della Valle Aniene

Patrocinio Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune di Cerreto Laziale

  Aggiornato L’Atto Costitutivo dell’Associazione 
giorno 5 del mese di Novembre 2014

 PREMESSA
E’ l’alchimia dell’Arte che ha permesso al Movimento Nazionale
 di affermare con decisione.
LA NASCITA E LO SVILUPPO DI' UNA NUOVA 
REALTA' INTELLETTUALE”.
“ILLUMINATI e CREATIVI”

PREFAZIONE

E’ l’alchimia dell’Arte che ha permesso al Movimento Nazionale di affermare con decisione LA NASCITA E LO SVILUPPO DI UNA REALTA”. L’artista “VERO” è colui che utilizza le Nobili Arti, senza pensieri né desiderio di perfezione, ciò che brama è l’affermazione della sua presenza, come possibilità di conoscenza e di equilibrio armonico, tra l'individuo e la natura, tra l'individuo e la società, sulla base di una vera conoscenza di sé.

·       L’artista “VERO” non ha bisogno di “Aggiungere” o “Togliere” nulla all’Arte, poiché si serve della moltitudine delle influenze culturali per costruire la sua “differenza”.

·       L’artista “VERO”porta la sua espressione al di fuori dei confini dell’area, che lo contraddistingue e privilegia il contatto con le altre realtà , con le quali si confronta senza mai perdere la sua peculiarità.

·       L’artista “VERO” comunica movimento e dinamismo attraverso il suo comportamento nei confronti delle discipline umane e artistiche che affronta, a beneficio dello spettatore, che partecipa attivo dalla genesi al risultato finale.

1.    I “Cento e più Artisti Uniti per il Mondo” si prefiggono indi come principale interesse, il mondo dall’Arte, quel mondo che si stacca prepotente dal solo “apparire”, ma che “penetra” in contatto stretto con la profonda interiorità dell’anima.

2.    I “Cento e più Artisti Uniti per il Mondo” ricercano, sperimentano e verificano pratiche artistiche di pensiero e di studio, volte alla scoperta dell'uomo e delle sue molteplici potenzialità.

3.    I “Cento e più Artisti Uniti per il Mondo” dichiarano l'intento di cooperare a una riaggregazione omogenea della cultura italiana che si presenta al momento attuale come frammentata e tragicamente conflittuale. Da qui la consapevolezza di dare “vita” a un Gruppo Unito per “Riappropriarsi” dei valori più volte “Usati” anziché “Stimati”.

4.    I “Cento e più Artisti Uniti per il Mondo” vogliono adottare la metodologia di un rapporto di collaborazione fra “Produttori” di cultura e Istituzioni al fine di prevenire e combattere l'asocialità, l'isolamento, la depressione e, la Terribile “Noia”!

5.    COMBATTERE LA SPECULAZIONE E VIETARLA ALL’INTERNO chiunque facente parte del Movimento tenti o ne comprometta il buon nome con richieste di denaro per qualsivoglia motivo, verrà espulso immediatamente per INDEGNITA’!

6.    I “Cento e più Artisti Uniti per il Mondo” gridano a alta voce : E’ ORA DI DIRE BASTA! Rifiutano e si ribellano a qualsiasi forma di speculazione, adottata e gestita dagli “intrallazzatori professionisti” che speculano sull’Artista. E’ ORA DI DIRE BASTA, Alle continue richieste di denaro, provenienti dalle varie “Associazioni” “Gruppi” o Pro Loco “Specializzate” che organizzano esposizioni collettive o estemporanee con premi acquisto spesso “concordati e fasulli”.

7.    I “Cento e più Artisti Uniti per il Mondo” insieme all’importante sostegno della Politica Nazionale, Regionale e Provinciale con lodevole riconoscimento al Comune di Cerreto Laziale per la saggezza e intuizione nel rispetto delle tradizioni popolari e dell’Arte considerata “Sacra,” collabora per la divulgazione della stessa, ospitando e ponendo a disposizione spazi Espositivi, nelle piazze centrali del paese, per Esposizioni Collettive, Estemporanee e Concorsi a Premio, inoltre Strutture pubbliche per mostre Personali, (Sale Consiliari, Scuole ecc..) Ospitalità e Pubblicità, tutto a COSTO ZERO PER L’ARTISTA.

8.    Crediamo al Progetto “Arte e Scuola, Arte a Scuola” Fondato nell’anno 2003 dal M° Orlando Serpietri a Cerreto Laziale con l’obbiettivo di avvicinare le realtà generazionali all’Arte per

Unire anzichè Separare.

9.    Noi vogliamo esaltare Il Movimento Nazionale, spazio d’incontro libero, in cui la passione per l’Arte ha unito 450 benemeriti Artisti di diverse nazionalità e culture, elementi essenziali della nostra “poesia”.

10. Noi vogliamo inneggiare il “Vero” Artista che tiene i colori stretti nella propria mano, mezzo ideale che attraversa la Terra senza confini, per poi lanciarli sulla tela, per esprimere la propria affermazione, ferma nel tempo e, atta a trasformarsi in arte, l’arte “vera che apre i confini costruttivi, multietnici e multiculturali.

11. Noi viviamo già “Il Credo dell’Eterno Creatore-Creato in un tutt’uno”, glorificando l’Arte infrangendo le barriere del limite alla trasgressione per esprimerci interamente e liberamente a testa alta.        

12. Noi Collaboratori Prescelti dal Presidente, con la Carica di “Delegati Corrispondenti” e con la facoltà di decadere dall’incarico in qualsiasi momento, sia per nostra o per volontà del Presidente, condividiamo in serenità le regole del Manifesto. In fede sottoscriviamo:

13. Direttore Mario Serpietri Pittore (Mario S.)   

  1. Delegati Corrispondenti : M. Mario Caddeo Pittore, Storico del’Arte -  Salvatore Cilio, Artista Scienziato – Daniela Biganzoli, Competenze Scientifiche -  Andrea Colusso Scultore/Scenografo - Patrizia Lanzafame Pittrice - Maura Saviano Pittrice – Sandro Di Bella Artista – Ercole Bolognesi Pittore, Marco Bordieri Pittore, Lucio De Salvatore Pittore.

Cerreto Laziale li, giorno 21 del mese di Febbraio 2009 Redatto dall’Artista Emanuela Di Stefano con l'Approvazione del

Presidente Orlando Serpietri                                                 Vicepresidente Rita Cavallaro

-------------------------------------------------------------------------------------------------                                                    the Manifesto
the International Movement 
"One hundred and more United Artists for the World"
Administrative resolution
X ° Mountain Community Aniene Valley and Cerreto Laziale
signed in Cerreto Laziale
Under the Patronage Lazio Region, Province of Rome.
Founding President Maestro Orlando Serpietri
PREFACE
And 'the alchemy of art that allowed the National Movement to affirm that "THE BIRTH AND DEVELOPMENT OF A REALITY". The artist "TRUE" is the one who uses the Noble Arts, thoughtless nor desire for perfection, what lust is the affirmation of his presence, as the possibility of knowledge and harmonious balance between the individual and nature, between the individual and society, based on a true self-knowledge.
• The artist "TRUE" does not need to "Add" or "Remove" nothing to Art, as it serves the multitude of cultural influences to build his "difference".
• The artist "TRUE" brings his expression beyond the boundaries of the area, which distinguishes and favors contact with other realities with which we compare without ever losing its peculiarities.
• The artist "TRUE" communicates movement and dynamism through its behavior towards the human and artistic disciplines that addresses, for the benefit of the viewer, who participates active from Genesis to the end result.
1. "One hundred and more United Artists for the World" are intended as indi main interest, from Art the world, that world that breaks away from the bully just "appear", but that "penetrates" in close contact with the profound interiority soul.
2. "One hundred and more United Artists for the World" seek, test and verify the artistic practices of thought and study, sometimes to the discovery of man and its multiple potential.
3. "One hundred and more United Artists for the World" declare the intent to cooperate in a homogeneous regrouping of Italian culture that looks at the present time as tragically fragmented and conflicted. Hence the awareness of giving "life" to a United Group for "Recovering" values repeatedly "Used" instead of "Dear".
4. "One hundred and more United Artists for the World" want to adopt the methodology of a collaborative relationship between "producers" of culture and institutions in order to prevent and combat anti-social, isolation, depression, and the Terrible "Boredom"!
5. COMBAT SPECULATION AND PROHIBIT INSIDE anyone belonging to the Movement tries, or jeopardize the good name with requests for money for any reason, will be expelled immediately for unworthiness'!
6. "One hundred and more United Artists for the World" to shout loudly: E 'TIME TO SAY ENOUGH! Refuse and rebel against any form of speculation, adopted and managed by "schemers professionals" who speculate the Artist. E 'TIME TO SAY ENOUGH At constant requests for money from the various "associations" "Groups" or Pro Loco "Specialized" that organize group exhibitions or impromptu with awards often purchase "agreed and bogus".
7. "One hundred and more United Artists for the World" with the important support of the Common National, Regional and Provincial with commendable recognition to Cerreto Laziale for wisdom and insight in respect of folk traditions and art considered "Sacred , "works for the dissemination of the same, hosting and making available spaces exhibition, in the central squares of the country, for collective exhibitions, Impromptu and Contests Prize to also exhibit Personal public buildings, (Salt Consiliari, schools etc ..) Hospitality and Advertising, all at NO COST tO THE ARTIST.
8. We believe in the project "and Art School, Art at School" was founded in 2003 by Maestro Orlando Serpietri with the aim of bringing to reality generational all'Arte
Separate unite instead.
9. We want to exalt the National Movement, meeting space for free, where the passion for art combined 450 deserving artists of different nationalities and cultures, essential elements of our "poetry".
10. We want to celebrate the "True" Artist who holds the colors close to his hand, ideal medium through the Earth without borders, and then throw them on the canvas, to express their affirmation, frozen in time and, able to turn into art the art "true that opens the borders constructive, multiethnic and multicultural.
11. We already live "The Creed of the Eternal Creator-created into a whole", glorifying the art of breaking down barriers limit transgression to express ourselves fully and freely their heads held high.
12. We Collaborators Chosen by the President, with the charge "Delegates Correspondents" and with the right to decline from office at any time, either by us or by the will of the President, we share in serenity the rules of the Manifesto. In faith we subscribe: Director Mario Serpietri Painter (Mario S.)

Delegati Corrispondenti : M. Mario Caddeo Pittore, Storico del’Arte -  Salvatore Cilio, Artista Scienziato – Daniela Biganzoli, Competenze Scientifiche -  Andrea Colusso Scultore/Scenografo - Patrizia Lanzafame Pittrice - Maura Saviano Pittrice – Sandro Di Bella Artista – Ercole Bolognesi Pittore, Marco Bordieri Pittore, Lucio De Salvatore Pittore.

Cerreto Laziale li, giorno 21 del mese di Febbraio 2009 Redatto dall’Artista Emanuela Di Stefano con l'Approvazione del

Presidente Orlando Serpietri                                                 Vicepresidente Rita Cavallaro





lunedì 20 ottobre 2014

PsicologiaNeuroLinguistica: Comunicazione efficace: Cosa hanno in comune lo speed date e le relazioni armoniose?

PsicologiaNeuroLinguistica: Comunicazione efficace: Cosa hanno in comune lo speed date e le relazioni armoniose?

lunedì 13 ottobre 2014

BENVENUTA NEL MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO" LAURA B.

MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO" 

PRESENTA LAURA B.  L'ARTISTA BENVENUTA NEL MOVIMENTO.

giovedì 2 ottobre 2014

“ILLUMINATI E CREATIVI” NUOVA CORRENTE DI PENSIERO

Olio su tela 50x70 "Evoluzione  Culturale"
Orlando Serpietri
Ispettore Onorario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Presidente del Movimento "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"
Invita a far parte della nuova Corrente di Pensiero  “ILLUMINATI E CREATIVI”
 Fondante in Arte e Scienza: Artisti contemporanei che diventino catalizzatori per il cambiamento, in quanto orientati verso lo sviluppo di soluzioni per rilanciare i grandi temi Cultural Sociali di grande attualità.

Idee, Invenzioni, Opere, Cultori dell’Arte, Artigianato, Unitevi a questo Sito per la preparazione Itinerante nel prossimo futuro dall’Italia in tutta L’Europa.
http://centoartistiunitiperilmondo.blogspot.it/ 

domenica 28 settembre 2014

SALVATORE CILIO CORRISPONDENTE DEL M. "CENTO ARTISTI PER IL MONDO" DESCRIVE L'ARTE QUANTISTICA

 RINNOVAMENTO INTELLETTUALE "ARTE/SCIENZA"
 IN TRENO DALL'ITALIA PER L'EUROPA!
...La pittura quantistica è, dunque, un vero e proprio atto di fondazione che riporta l’artista a nuova dignità intellettuale, alla libertà di pensare e agire in disaccordo con il principio di autorità. A un’ampiezza di vedute raramente raggiunta in passato, una diretta conseguenza dell’approccio radicalmente nuovo verso la problematica del cosa sia un’opera d’arte e cosa determini le sue qualità estetiche. Una rivoluzione di questa portata richiederà lungo tempo per essere compresa e assorbita.....
https://www.facebook.com/salvatore.cilio.77?fref=ufi

martedì 23 settembre 2014

SARA' LA LOCOMOTIVA SPETTACOLARE DEL MOVIMENTO...

Olio su tela 50x70 "Le Acque si Spartirono tra gli Evoluzionisti e i Conservatori"

MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"
SARA' LA "LOCOMOTIVA" SPETTACOLARE CHE... 
farà “partire” il Treno del Movimento “Cento Artisti per il Mondo” per sostare in tutte le Città Europee esponendo il suo carico prezioso di Cultura, ricco di novità sviluppate dal rinnovato pensiero su “Arte/Scienza” Fondamentale “Corrente” per gli “ILLUMINATI CREATIVI” gli Artisti che, “sposeranno” con fede i valori espressi dal Documento (prossimo in uscita) ne faranno parte a pieni titoli.
 Questo scritto potrà diventare presto una realtà quotidiana con l'unione di intenti da “stupire” l'opinione pubblica di conseguenza, le Istituzioni si dovranno convincere che sono e saranno sempre i “Senza Limiti” a inventare lavoro per i cosi detti “Perfezionisti” che trasformeranno le idee in benessere e serenità Sociale per tutti!
Presidente Orlando Serpietri.

sabato 20 settembre 2014

Il Museo Immaginario: L'IDEA NON E' TUTTO....

Il Museo Immaginario: L'IDEA NON E' TUTTO....:     C’è un tipo che 50 anni prima di Warhol si definì un genio.  Si chiamava Salvador Dalì. E basta leggere i...

giovedì 11 settembre 2014

CONTRO LA MAFIA DELL'ARTE PER LIBERARE GLI ARTISTI DALLA SCHIAVITU' DELLE GALLERIE AFFITTAPARETI E DAI CRITICI VENDITORI DI FUMO E DI LIBRI

Olio su tela 70x50 "FINE DELLA MAFIA CULTURALE"
IL MOVIMENTO HA FATTO E STA FACENDO DA ANNI QUESTA LOTTA IMPARI CONTRO LA MAFIA LEGALIZZATA.
CONTRO LA MAFIA DELL'ARTE
PER LIBERARE GLI ARTISTI DALLA SCHIAVITU' DELLE GALLERIE AFFITTAPARETI E DAI CRITICI VENDITORI DI FUMO E DI LIBRI

voglio rendervi partecipi di un evento che è avvenuto all'interno del museo casa Simian in Romania...patria dell'avanguardia nei primi 900 con il dadaismo...che proprio in una città importante per l'arte come Ramnicu Valcea ha visto e vissuto quei momenti storici..bene...si è svolto una tavola rotonda... per non avere un capotavola..con tanti artisti provenienti da Italia Portogallo Germania Polonia Romania Francia e rappresentanti di governo, direttori di musei, e critici d'arte rumeni...DOVE SI CHIEDEVA ESPLICITAMENTE DI AIUTARE TUTTI GLI ARTISTI...DANDO SPAZI GRATUITI NEI PALAZZI O ALTRO IN POSSESSO DEGLI STATI EUROPEI IN DISUSO...CHE GLI STATI MEMBRI DELLA COMUNITA' EUROPEA ACQUISTINO DIRETTAMENTE DAGLI ARTISTI PER DARE UN AIUTO DIRETTO....E CHE LE OPERE VENGANO CONSERVATE ED ESPOSTE NEI MUSEI DI ARTE CONTEMPORANEA DI OGNI STATO DELLA COMUNITA' EUROPEA...non so se qualche cosa si farà...è stato messo però di fatto un piccolo piccolissimo tassello...da cosa è emerso.. il governo Rumeno prenderà in considerazione la proposta fatta... è certo che anche la Francia sta già facendo qualcosa in merito...io mi auguro che anche l'Italia sia in grado di dimostrare che l'arte è una grande fonte di cultura che va custodita e sponsorizzata...non come ha fatto di recente comprando delle opere di artisti morti...onore al merito ci mancherebbe...MA BISOGNA AIUTARE GLI ARTISTI VIVI...QUELLI MORTI NON NE HANNO PIU' BISOGNO!!!!!
Arte Informale FigurinistaBiennale Internazionale d'arte su Fb curata da Giorgio Grasso
CONTRO LA MAFIA DELL'ARTE
PER LIBERARE GLI ARTISTI DALLA SCHIAVITU' DELLE GALLERIE AFFITTAPARETI E DAI CRITICI VENDITORI DI FUMO E DI LIBRI

lunedì 8 settembre 2014

L'ARTE OGGI DEVE STUPIRE: SANDRO DI BELLA DELEGATO CORRISPONDENTE DEL MOVIMENTO

Olio su tela 70x50 "L'Arte eleva lo Spirito"

MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"
SANDRO DI BELLA
DELEGATO CORRISPONDENTE DICE:
....L'ARTE oggi deve stupire!
Non possiamo invertire questa tendenza, però, possiamo fruttarla a nostro vantaggio esprimendo in chiave ARTISTICA i nostri pensieri più spinti, catturando l'attenzione dell'opinione pubblica, rendendo fruibile e interessante l'arte per i contenuti, esprimendola in modo "molto estroso", dando vita ad una nuova forma di ARTE che pone l'accento sulle perversioni in atto.

Dobbiamo diventare "GIORNALISTI" dell'ARTE, creando tendenze e mostre inusuali che incuriosiscono, stupiscono, catturano l'attenzione, in parole povere "EVENTI SPETTACOLARI" !

Questo mi diverte e stimola molto la mia fantasia, d'altronde se guardiamo il grande maestro Dalì, non possiamo che trarre questa lezione.
Spero di avere sollecitato la tua fantasia e grazie anche a te di esistere egregio amico Orlando Serpietri

lunedì 1 settembre 2014

MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO" Creatività quantistica?

Creatività quantistica

Olio su tela 50x70 "Creativita' Quantistica?"' Autore Orlando Serpietri
                                                        SALVATORE CILIO ARTISTA.
Sono l'artista Acatese Salvatore Cilio. Ho dedicato la mia vita alla ricerca di una nuova forma d'espressione dell'arte, dal lontano 1975 per me l'arte è una fonte inesauribile di ricerca. Questa ricerca si è sviluppata nello studio della fisica quantistica, le informazioni raccolte da noti scienziati autori di molte scoperte innovative mi hanno condotto a fare parte di un gruppo chiamato "quARte", (acronimo di una rete scientifica e culturale "Arte e Scienza Quantistica e tecnologia della comunicazione attraverso la Realtà Aumentata", un progetto/programma promosso dalla Associazione EGOCREANET di R&S, presidente Prof. Paolo Manzelli, Chimico Fisico  Studioso della Chimica del Cervello sulla base delle relazioni tra Energia, Materia ed Informazione. Direttore del Laboratorio di Ricerca Educativa del Dipartimento di Chimica della Università di Firenze), che condivide gli stessi miei obbiettivi. A tal proposito ci riuniamo periodicamente, il 09-novembre-2013 ci siamo riuniti alla conferenza-exibition di Pietrasanta, Città dell'Arte ( qesto evento è stato premiato dalla Medaglia Di Rappresentanza per la innovazione culturale dal Presidente della Repubblica), La conferenza Exibition di Pietrasanta e da considerarsi una Pietra Miliare, dello Sviluppo del Progetto "quARte", il quale si propone di sviluppate una nuova dimensione concettuale dell'arte e della scienza quantistica e della realtà aumentata del terzo Millennio.QUANTUM ART AND QUANTUM AESTETICS Sarà il tema principale della "Quantum Creatività" CONFERENZA FIERA CHE SI TERRA' A ROMA  il 26/27 giugno, alla SAPIENZA UNIVERSITY, HALL ODEION Roma c / o Facoltà di Lettere della Sapienza "P.le A.Moro 5 - ROMA (IT). L'obiettivo della Conferenza sulla Quantum Creatività sara’ indirizzato ad analizzare una serie di tendenze emergenti in:- Quantum Creatività che esplorerà la cultura contemporanea per rilevare le emergenti modalità di espressione della Quantum Aestetics e le forme culturali di visualizzazione specifiche della informazione interattiva della società globale.-Sviluppare l'Arte Quantistica e la Scienza utilizzando il nuovo paradigma di estetica basata su la Quantum Brain Theory.-Quantum Musica e benessere,-Cultura digitale e Augmented Reality.-Medicina Quantum in un nuovo paradigma della saluteIl programma "QUARTE" interpreta e sviluppa una strategia a lungo termine per guidare la cultura e la società al cambiamento.Le performance di Arte Quantistica, del programma QUARTE 2014 funzioneranno da catalizzatore trans-disciplinare per la transizione creativa verso la futura società della conoscenza.Questa condizione socio-economica storica della indeterminatezza della società post-industriale ha una estrema necessita di attuare un cambiamento fondamentale finalizzato a valorizzare la creatività quantistica integrata in un nuovo paradigma scientifico che si associa ad una rinnovata sensibilità “quantum-estetica” per sviluppare nuove soluzioni ad elevata probabilità di sfuggire alla crisi culturale ed economica e contemporaneamente per superare l'incertezza diffusa del momento storico contemporaneo. Per approfondimenti potete collegharvi : https://www.facebook.com/groups/431161846963599/.Il mio profilo su facebook, Salvatore Cilio.Un passo verso la comprensione della creatività’ umana.L’arte e la scienza quantistica sono espressione della straordinaria creatività e dell’unicità della mente umana. Con la pittura, la scultura, la poesia e la musica, quantistica l’uomo esprime opere di altissimo livello estetico, i concetti più elevati, le passioni e le follie, i piaceri, i tormenti e gli intimi pensieri dell’animo umano. Con  la scienza Quantistica, egli svela gli enigmi della Natura, riuscendo persino ad interagire con la fisiologia del proprio corpo elaborando rimedi per molte patologie.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
  • Salvatore Cilio "Un nuovo Rinascimento Intellettuale"
  •  Necessita un nuovo Rinascimento.
  • Agli arbori della scienza moderna, durante il Rinascimento, Leonardo da Vinci affermò che il pittore è colui che, con filosofia e sottile speculazione, riesce a percepire tutte le qualità delle forme. Egli insistette sul fatto che l'arte della pittura dovesse essere sostenuta dalle conoscenze scientifiche del pittore, dalla sua conoscenza approfondita delle forme viventi e dalla sua comprensione intellettuale della natura intrinseca e dei principi fondamentali delle medesime. La scienza di Leonardo, come quella di Galileo un secolo dopo, si fondava sulla osservazione sistematica della natura, sul ragionamento e sulla Matematica – l’approccio empirico conosciuto oggi come metodo scientifico – ma i suoi contenuti erano alquanto diversi da quelli della scienza meccanicista sviluppata da Galileo, Cartesio e Newton. Era una scienza di forme organiche, di qualità, di modelli di organizzazione e di processi di trasformazione. Nel 1600, Galilei postulò che, per essere “ efficaci “ nel descrivere la natura matematicamente, gli scienziati dovessero limitarsi a studiare quelle proprietà dei corpi fisici - forme, numeri e movimento - che potevano essere misurate e quantificate. Pertanto, altre proprietà come colore, suono, gusto e odore erano marginalizzati come proiezioni mentali puramente soggettive che dovevano essere escluse dal dominio della scienza. La strategia galileiana di concentrare l'attenzione dello scienziato sulle proprietà quantificabili della materia si rivelò estremamente efficace nella fisica classica, ma non fu scevra anche da pesanti conseguenze. Nei secoli successivi, infatti, la centralità attribuita alla “ quantità “ nello studio della materia venne estesa a tutti i fenomeni naturali e sociali all'interno della visione meccanicistica del mondo della scienza cartesiana-newtoniana. Escludendo colore, suono, gusto, tatto e odore -per non menzionare altre qualità più complesse come bellezza, salute o sensibilità etica - l'enfasi sulla quantificazione impedì agli scienziati, per diversi secoli, di comprendere molte proprietà essenziali della vita. Nel ventesimo secolo, i limiti dell'approccio meccanicistico e quantitativo crearono notevoli ostacoli allo sviluppo della Biologia, della Psicologia e delle Scienze Sociali. Gli ultimi tre decenni, tuttavia, hanno visto attribuire una rinnovata attenzione alla qualità. Infatti, durane questi decenni, è emersa in primo piano nella scienza una nuova concezione sistematica della vita, che presenta molte similitudini sorprendenti con la visione leonardesca di cinquecento anni fa. Oggi l'universo non è più concepito come una macchina composta da elementi basilari discreti. Infatti, si è scoperto che il mondo fisico, in ultima istanza, è una rete di modelli relazionali inseparabili, entenglament quantistico, e che il pianeta nel suo insieme è un sistema vivente autoregolantesi. La visione del corpo umano come macchina e della mente come un'entità separata sta cedendo il passo a una visione che interpreta non solo il cervello, ma anche il sistema immunitario, i tessuti corporei e perfino ciascuna cellula come un sistema cognitivo vivente. L’evoluzione non è più concepita come una lotta competitiva per l’esistenza, ma semmai come una coreografia collettiva in cui le forze trainanti sono la creatività e la costante introduzione di innovazione. E grazie alla nuova enfasi data alla complessità, alle reti e ai modelli di organizzazione, sta emergendo lentamente una nuova “scienza delle qualità “. La nuova concezione sistematica della vita fa sì che si possa formulare un concetto scientifico della qualità. In realtà, il termine pare avere due eccezioni, una oggettiva e una soggettiva. In senso oggettivo, la qualità di un sistema complesso si riferiscono a delle proprietà del sistema stesso che non sono manifestate da nessuna delle sue parti. Quantità come massa o l’energia ci informano sulle proprietà delle parti, e la loro somma equivale alla proprietà corrispondente dell’insieme, cioè la massa totale o l’energia totale. Qualità come lo stress o la salute, invece, non possono essere espresse come la somma delle proprietà delle parti. Dato che le qualità nascono da processi è modelli relazionali fra le parti, se cerchiamo di descrivere in termini puramente quantitativi sistemi complessi come gli organismi, gli ecosistemi, le società e le economie, non potremo mai comprendere la vera natura. Le quantità possono essere misurate; le qualità richiedono una mappatura. Parallelamente allo spostamento dall’attenzione dalla quantità alla qualità nelle scienze della vita, si è anche evidenziato uno spostamento concettuale corrispondente nella Matematica. In realtà, ciò è iniziato nel contesto della fisica quantistica durante gli anni sessanta, con la grande importanza attribuita alla simmetria, ( che è una qualità ), per intensificarsi nei decenni successivi con lo sviluppo della teoria della complessità, o dinamica non lineare, che è una matematica dei modelli e delle relazioni. Gli attrattori strani della teoria del caos e i frattali della geometria sono modelli visivi che rappresentano le qualità di sistemi complessi. Nella sfera umana, la nozione di qualità pare sempre includere riferimenti alle esperienze, che sono aspetti soggettivi. Per esempio, la qualità della salute di una persona può essere valutata riconducendola a fattori obiettivi, ma questa valutazione deve necessariamente comprendere l’esperienza soggettiva di benessere riferita dalla persona stessa. Analogamente, la qualità di un rapporto umano si basa principalmente su esperienze reciproche soggettive. La qualità estetica di un’opera d’arte, come dice il proverbio, è negli occhi di chi guarda. Dato che tutte le qualità emergono da processi e modelli relazionali, se questi processi e rapporti hanno a che fare con gli esseri umani esse includeranno necessariamente degli elementi soggettivi. Ovviamente, le precedenti considerazioni sulle qualità e quantità possono essere applicate al concetto di crescita qualitativa e al fenomeno dello sviluppo che è relativo alla crescita. Per i biologi, ad esempio, lo sviluppo è una proprietà fondamentale della vita. Secondo la nuova concezione sistematica della vita, ogni sistema vivente affronta occasionalmente momenti di instabilità che finiscono inevitabilmente per esitare o in un crollo del sistema o, più frequentemente, nella comparsa spontanea di nuove forme di ordine. La manifestazione spontanea di innovazione è uno dei capisaldi della vita ed è stata identificata come l’origine dinamica dello sviluppo, dell’apprendimento e dell’evoluzione. In altre parole, la creatività – ossia la generazione di nuove forme – è una proprietà cruciale di tutti i sistemi viventi. Ciò significa che tutti i sistemi viventi si sviluppano e che la vita tende continuamente a creare “ novità “. Su questo tema è iniziato da tempo un aperto dialogo e confronto su Scienza e Arte quantistica finalizzato ad attuare una condivisione cognitiva di come la scienza della vita e l’arte quantistica stiano modificando profondamente la nostra percezione della realtà.