ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


giovedì 3 agosto 2017

LETTERA APERTA, IL MOVIMENTO DENUNCIA PER DIFETTO LA COMMISSIONE GIUDICATRICE A CERRETO LAZIALE.


MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER ILMONDO"

Lettera informativa di quanto accaduto e sta accadendo nella preparazione della Manifestazione tanto sospirata inaugurazione del Museo Civico di Cerreto Laziale per il 12 agosto c.a.Quanto si era stabilito come programma in presenza del Sindaco Pietro Mastrecchia e Vice Sindaco Marco Liucci, Dott. Cinti gestore responsabile del neo Museo di cui, tre componenti della commissione esaminatrice nominati dallo stesso, docenti scolastici di Frosinone, (qualche dubbio nella scelta unilaterale) il quarto membro, Orlando Serpietri, fondatore del Museo Civico, invitato a ha prendere parte della commissione dietro richiesta scritta con Delibera Comunale del Sindaco Pietro Mastrecchia, un tentativo di riavvicinamento delle parti per porre fine alla scalata di attacchi ingiustificati da parte della Maggioranza in Amministrazione contro il sottoscritto, ovviamente denunciati per gravi illegalità ben note a tutti. La chiusura traumatica della Galleria Comunale d’arte moderna abbinata al progetto “Arte e scuola, Arte a scuola”, attivato dal 2003 al 2011 con acquisizioni di 200 opere donate dagli Artisti espositori da me invitati, essendo Direttore/fondatore della stessa Galleria Comunale, invitati progressivamente per una esposizione personale, ogni 15 giorni per l’intero anno con l’impegno dei Docenti e scolaresche ad un incontro con l’Artista espositore del momento per una breve lezione spiegazione da parte dell’autore per poi realizzare un compito in classe. La Personale dell’Artista avveniva a costo Zero, Torniamo al presente,Nulla di quanto stabilito in precedenza è stato rispettato. Decisione concordata tra di loro a Frosinone a totale insaputa del sottoscritto (pur essendo membro della commissione e Fondatore dello stesso Museo) il Sindaco Pietro Mastrecchia, afferma di non essere stato informato delle modifiche del progetto originale. Decisione presa da parte del responsabile della manifestazione Dott. Cinti, con la Commissione di Frosinone. Non avrei mai accettato e non accetto chiamandomi fuori dalla Commissione per difetto grave di una selezione unilaterale senza alcun confronto con il sottoscritto.Quanto deciso senza appello: Selezionare 25 Artisti tra le adesioni pervenute: esposizione della loro opera nel Museo ed inseriti nel catalogo con foto, finanziato dalla Regione Lazio, gli altri dovevano essere “scartati” liquidati come niente fosse. di questa assurda decisione sono stato informato dopo aver spedito gli inviti credendo di avere a che fare con gente di Cultura mi sono fidato ciecamente del Sindaco sposando la causa con propositi concordati di un rilancio e la riattivazione del progetto “Arte e Scuola, Arte a Scuola”, debbo riconoscere che all’interno della Maggioranza Amministrativa il Sindaco è osteggiato da tutte le parti. Concludo riconfermando la fiducia al Sindaco.Il Movimento non riconosce la ufficialità legale della Manifestazione per tanto, nega il Patrocinio annunciando nessuna presenza appartenente al Movimento ne farà parte attivamente alla Manifestazione. Gli Artisti sono liberi di decidere se partecipare oppure no, ovviamente non potranno usare il loco ne il nome del Movimento “Cento Artisti per il Mondo”.P.S. Con il Sindaco abbiamo stabilito che in futuro prossimo riapriremo la situazione con nuovi dirigenti che sostituiranno gli attuali. Gli Artisti che vorranno donare l’opera per far parte del Museo si rivolgeranno al sottoscritto incaricato a gestire il tutto. A titolo informativo, ho scoperto con mio grande stupore che, le mie due opere donate al Museo anni or sono non sono presenti nel Museo Civico, le avversità nei confronti del fondatore non ha limite da parte di Politicucci “analfabeti” della Cultura. Grazie per la vostra gentile attenzione, cordiali saluti. li, 31/07/2017 Cerreto Laziale.                            Presidente Orlando Serpietri