ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


domenica 19 novembre 2017

IL PRESIDENTE DEL MOVIMENTO RENDE PUBBLICO UN DIBATTITO ALQUANTO ANOMALO TRA UN RAPPRESENTANTE DEL PARTITO PD DI CERRETO LAZIALE RIGUARDO LA CULTURA PAESANA, E' STATA AGGIUNTA UNA PRECISAZIONE DIETRO RICHIESTA DI ANTONIO PROIETTI.

AFFERMAZIONE DI ANTONIO PROIETTI MEMBRO DEL PD:
…Questo è la nostra giornata tipo e ti dico che non mi dispiace. Certo che tra noi ci fosse anche altre persone, non ci dispiacerebbe. La nostra vita è vero è semplice ma ci va bene così.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Frase veramente stucchevole, rinnega il passato luminoso quando era dominante la Cultura importata dal grande Movimento a Cerreto Laziale, come dimostrano le foto ricordo qui di seguito. Galleria Comunale in piena attività per tutti i mesi dell'anno, piazza centrale del paese con centinaia di Artisti in esposizione continuamente. "Gemellaggio Storico" Roma Capitale e Cerreto Laziale. Progetto "Arte e Scuola, Arte a Scuola" abbinato alla Galleria Comunale e voluto dal preside e Docenti del Comprensivo Cerreto per le Scolaresche infine, la realizzazione del Museo Civico Patrimonio dell'Umanita.

..Quando bambini e loro genitori erano adornati dalla Cultura..


...Quando il popolo non era piu attratto dalla solita partita a carte nel solito bar paesano..


Quando l'esposizione delle opere avveniva ogni 15 giorni del mese 

la partita a carte era diventata secondaria..


...Quando Cerreto Laziale era definito "Piccola Capitale dell'Arte su territorio" da quotidiani e riviste Nazionali confermato dalle Istituzioni di Stato non di meno attrazione di turismo "vitale" per l'economia territoriale "il solito bar" si stava trasformando  in "salotto buono della piazza" per Artisti e incontri Culturali....


Quando la piazza centrale era in esposizioni con centinaia  di Artisti e Artigianali con le loro opere e turismo centinaia di visitatori "il bar doveva assumere personale per sopperire alle richieste di centinaia di clienti alle consumazioni da banco la partita a carte era ormai scomparsa..


Quando la piazza con centinaia di Artisti in esposizione era ARRICCHITA dal complesso musicale "VECCHIONI ALLA RISCOSSA" IN ESIBIZIONE MUSICALE, Cerreto era al massimo degli allori paese unico nella Regione Lazio dove veniva fondato il grande Movimento "Cento Artisti per il Mondo" concludendosi con la realizzazione dei restauri della chiesa di S. Sebastiano direttore dei lavori e Funzionario dei Beni Culturali  Mario Caddeo delegato Corrispondente del Movimento "Cento Artisti per il Mondo"


Quando la Galleria viene chiusa definitivamente per incompetenze Politiche si ritorno' alla affermazione della "solita partita a carte nel solito bar paesano" Come afferma nella ultima frase della lettera del politico Antonio Proietti del PD. 


Aggiungi didascalia

    Questa aggiunta è stata richiesta dall'interlocutore Antonio Proietti e dice: ....Ma se è anomalo che dibattito vuoi? Noi del PD siamo abituati a dibattiti seri e precisi. Poi una cortesia, pubblica la mia prima risposta al riguardo. Distinti saluti Antonio Proietti. 

    Orlando Serpietri risponde: ...Va bene Antonio Proietti, eccoti servito ovviamente con la mia risposta che volevo evitarti:     ...Gentile Antonio scusa ma, questa te la volevo evitato per non offendere la tua "personalità Cerretana" ovviamente, quanto affermi non merita una mia risposta ad una accusa di cosi basso lignaggio, pazienza, si commenta da solo, ecco a te il tuo dire offensivo contro di me! Dice Antonio Proietti: ...Volevo solo dire che nella nostra piazza c'è un dibattito sempre aperto ,oggi però a te fa comodo stare dalla parte di chi a sempre dominato allora ti piace sparare su chi è stato sempre su posizioni diverse. Questa è la mia risposta. ...Antonio ti ringrazio, della tua verità falsa, certamente non la mia risposta è falsa tu lo sai bene come lo sanno tutti a Cerreto Laziale. tra breve riceverai la mia risposta molto pacata e sincera non sparo al gruppo che ho denunciato pubblicamente dico soltanto che, sono rimasto senza risposta o sbaglio? Smentiscimi se dico bugie altrimenti fai mia colpa e chiedi scusa alla persone che non ha mai amano il momento opportunistico come si usa moltissimo a Cerreto o sbaglio? Abbi il coraggio di smentirti Antonio, riprendi la tua personalità mi sento tuo amico nonostante tutto, ti hanno messo in prima linea, tirano i fili come usano ma, nessuno esce allo scoperto a sostenerti scrivendo a tua difesa, rifletti Antonio torna ad essere quello di prima fai ancora in tempo sputtanando tutto e tutti in difesa non mia ma del tuo paese deturpato e assolutista sottomesso dalle Lobi! Cordiali saluti                                              --------------------------------------------------------------

De: ORLANDO SERPIETRI [mailto:orlandoserpietri@alice.it]
Enviada em: domenica 5 novembre 2017 15:23
Para: 'TONINO PROIETTI'
Assunto:
Gentile Antonio Proietti membro del Direttivo PD, come ti ho informato in precedenza i nostri scambi nel bene o nel male saranno resi pubblici perche impossibilitato frequentare quel grande “transatlantico” (la piazza) da te esaltata, userò come sempre i vecchi strumenti carta e penna ovviamente virtuale, La motivazione: ho preso posizione a difesa degli interessi di Cerreto Laziale contro la Commissione esaminatrice del Museo, Civico (compromessa) chiamandomi fuori dalla stessa, composta dal Signor Cinti responsabile della Manifestazione e della gestione del Museo Civico, di cui tre Docenti di Frosinone (suoi amici) il quarto della Commissione il sottoscritto invitato dal Sindaco Pietro Mastrecchia con Delibera Comunale. Per correttezza, Non essendo un opportunista ho rinunciato ad un incarico brillante che mi è stato servito con grande rispetto dal Sindaco su un piatto “d’argento” visto la non regolarità di gestione ho rifiutato per denunciare a suo tempo i “manovratori” che persistono “sottotraccia” Cordiali saluti
---------------------------------------------------------
Antonio Proietti del PD a Orlando Serpietri
Visto dalla tua finestra e dalla tua rocca Cerreto e sopratutto i cerretani non sono così come vorresti che fossero , le persone partono la mattina e vanno a lavorare tutti lavori tranquilli , ritornano e oltre la partita a carte, ci si ritrova quasi tutti nella piazza dei Turi e li davvero è come il grande transatlantico ci si ritrova tutti per raccontarci la giornata di come è andata , si parla del nuovo insomma è un continuo dibattito e il tempo vola tra persone che stanno bene insieme , poiché si parla di tutto. Questo è la nostra giornata tipo e ti dico che non mi dispiace. Certo che tra noi ci fosse anche altre persone, non ci dispiacerebbe. La nostra vita è vero è semplice ma ci va bene così.
---------------------------------------------------------
Orlando Serpietri risponde:
Bene Antonio Proietti sei stato molto chiaro con la presente e per questo sono contento per voi che vi accontentiate per cosi poco (noto che hai cambiato dal giorno alla notte i tuoi principi) quello che condividevi in passato era soltanto un ripetere il pensiero degli altri per "apparire" ma vuoto dentro di significato, questa lettera afferma con determinazione una "appagata" accettazione/rassegnazione vigente, non c'è scampo! Credevo che a Cerreto esisteva ancora un “osso duro” combattivo che vedevo in te, invece.. Poche speranze da offrite per i figli nipoti parenti amici e nemici, il tuo dire rigetta quel poco che ho fatto per Cerreto Laziale (essendo non frequentatore dei “grandi dibattiti in piazza come li esalti tu”, per me è un parlocchiare male di un gruppo oggi e domani dell’altro sempre divisi per “religione di lobi” come le famose due Bande musicali ecc.. ecc.. non mi stupisce piu di tanto (è uso comune a Cerreto) ! Per essere compreso da tutti i cittadini citerò per sommi capi una breve sintesi del fatto, domanda: Perche alla denuncia pubblica non ho avuto alcuna risposta da parte vostra? Un silenzio assordante di fronte allo scandalo del 12 agosto 2017; Perche? La sezione del PD non si è preoccupata neanche di rispondere al mio accorato appello via email tramite te per il segretario del Partito quanto meno mi aspettavo una presa di posizione “combattiva” per difendere gli interessi dei Cittadini considerando che per la minoranza è un dovere intervenire per organizzare tramite Sezione e associati una protesta di piazza contrapposta alla Manifestazione “beffa” in atto? La Commissione è stata dichiarata in difetto dai concorrenti del Movimento ecc..da parte vostra, silenzio tombale! Dove eravate al Mare? Come non fosse successo nulla, incredibile ma vero, siete rimasti in finestra a godervi lo spettacolo della Manifestazione “beffa”, a riguardo, debbo affermare la presenza formale del Sindaco (obbligata come primo Cittadino) non si è astenuto ansi ha ampiamente a esaltato i meriti mettendo in luce tutti i requisiti nei confronti del sottoscritto fondatore del progetto “Arte e Scuola, Arte a Scuola” fondatore della galleria Comunale e Fondatore del Museo Civico oggi; Patrimonio dell’Umanità esistente a Cerreto Laziale mantenuto con finanziamenti Regionali creando anche posti di lavoro. Voi avete permesso che la Manifestazione avesse avuto corso indisturbata! Solo mi avete lasciato! Ho dedotto che per voi "combattere" per la Cultura che è Istruzione e Conoscenza, richiamo turistico = ricchezza Sociale e conseguenti posti di lavoro. Un cambiamento “radicale” importato dal Movimento “Cento Artisti per il Mondo” ha spaventato un po tutti a Cerreto Laziale!
(Come la storia della scienza insegna, il difficile nell’oggi diventa routine nel domani, quando la dovuta esperienza arricchirà, dilaterà ed entusiasmerà le menti aperte al nuovo allora verrà storicizzato quel.. dalle nuove generazioni che saranno cresciute Intellettualmente).
Assolutamente va bene la piazza per Antonio, parlare, parlare, parlare senza costruire nulla, un mare di parole che appagano al momento, poco dopo, non resta nulla come sempre è stato e tu affermi che la politica si fa in piazza come sempre? Congratulazioni! Avete rigettato la proposta fatte dal Serpietri: Per le prossime elezioni Amministrative, una lista di candidati nuovi, esenti da persone che da tempo memorabile hanno “abitano” nell’Aula Consigliare una volta nella maggioranza e un’altra volta nella minoranza e così via da secoli. Un popolo si rinnova per stare al passo con i tempi Cerreto Laziale è in ritardo 30 o 40 anni rispetto paesi emancipati!! Snobbare il sottoscritto con frasi “recondite di largo consumo” riguardo la piazza per incontri “Evangelici” di racconti piacevoli sul lavoro e altro da fiaba, fa ridere, è FALSO! Una piazza “costruita” con veleni distillati di maldicenze quotidiane, veleni calunniatori su forestieri, veleni sulla Cultura (la Galleria ne è la testimonianza) per favore Antonio certe falsità sono difficili da “digerire”. Cordiali saluti.
Allora perche vuoi concorrere se va bene cosi gentile Antonio Proietti?
Li, 05/11/2017 In fede Orlando Serpietri