ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.

sabato 4 luglio 2015

MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO" ALFREDO TROISE ESPONE UNA DELLE SUE OPERE

Elfi e Satiri dialogano con Cristo olio su tela 120x70 - 2014 -

mercoledì 1 luglio 2015

IVANA BARSCIGLIE' ARTISTA DEL MOVIMENTO PRESENTA UNA DELLE SUE OPERE

OPERA SCULTOREA DI IVANA BARSCIGLIE'

domenica 28 giugno 2015

MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO" FA PARTE DEL PROGETTO: FRIENDLY COMPETITION SEARCH FOR PARTNERS & STAKEHOLDERS.

OLIO SU TELA 50X70 SIMBOLO
"ILLUMINATI E CREATIVI"
MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"
FA PARTE DEL PROGETTO:
FRIENDLY COMPETITION SEARCH FOR PARTNERS & STAKEHOLDERS
Cari colleghi ed amici vi invio la sintesi del Progetto Friendly competition . Vi chiedo di pubblicizzarlo per reperire nuovi partners interessati a collaborare .
Sintesi del progetto Titolo :“FRIENDLY COMPETITION”: Transdisciplinarità e crescita culturale per la formazione giovanile. Sottotitolo : percorsi di innovazione TRA ARTE MODERNA E LE FRONTIERE DELLA SCIENZA CONTEMPORANEA e l’ ARTIGIANATO CREATIVO
(illustrare in modo sintetico il progetto, specificando obiettivo generale e specifico, azioni e risultati attesi) MAX 2.000 caratteri .
Obiettivo Generale : Il progetto Friendly Competition,è orientato a sviluppare una visione strategica di rinnovamento creativo dell' arte e delle attivita' culturali ad elevato valore di innovazione sociale, creando sinergie tra arte e scienza contemporanea promuovere idee e progetti proiettati verso una visione comune transdisciplinare non piu limitata dal dualismo tradizionale tra scienza e cultura.
Obiettivi Specifici: il Programma d Competizione Amichevole tra arte ,scienza e artigianato creativo è basato su: a) realizzare una rete progressivamente estesa di partner per favorire la co-produzione di contributi di “thinking design” finalizzati a la ideazione e creazione di produzioni artigianali ad alto valore estetico ;b) attivare una cultura trans-disciplinare ed innovativa e divulgare una nuova cultura imprenditoriale nel quadro di un modello di sviluppo culturale e creativo del capitale umano .
Le attivita di promozione di nuovi contenuti culturali generati dalla contaminazione transdiscipliare tra Arte e Scienza ,saranno sviluppate, in tre Moduli di “open innovation”, allo scopo di animare la creativita come potente fattore di innovazione culturale e sociale. Tali azioni saranno basate su dialogo on line ed incontri in presenza, per favorire un “thinking design innovativo” per dare sviluppo e diffusione ad una manifattura evoluta dell' artigianato creativo e della produzione culturale della industria creativa. I risultati attesi sono : 1.Il Grado di radicamento nel territorio, tramite la partecipazione allo svolgimento del progetto di enti pubblici e di organizzazzioni no-profit locali. 2.L' ampio coinvolgimento in rete di giovani artisti, ricercatori ed artigiani nella ricognizione strategica della innovazione della creativita' sociale e culturale su base transdisciplinare delle conoscenze .3. La con-partecipazione di media- partners nella trasferibilità e la spendibilità dei risultati attesi e della loro implementazione ed arricchimento
Translation in Eng.
Project Summary Title: "FRIENDLY COMPETITION": Transdisciplinarity and cultural growth for the youth team. Subtitle: innovation paths BETWEEN MODERN AND THE FRONTIERS OF SCIENCE CONTEMPORARY and the CREATIVE CRAFTS
General Objective: Friendly Competition The project is aimed at developing a strategic vision for creative renewal of 'art and cultural activities' with a high value of social innovation, by creating synergies between art and contemporary science, promote ideas and projects projected towards a common transdisciplinary vision , no longer limited by the traditional dualism between science and culture.
Specific objectives: the Programme of Friendly Competition between art, science and creative craft is based on: a) create a network of partners gradually extended (at the European and international level) to encourage co-production contributions of "design thinking" aimed at the design and creation of handicraft production with high aesthetic value; b) establish a transdisciplinary and innovative culture and disseminate a new culture of entrepreneurship within the framework of a model of cultural development and creative human capital.
The activities to promote new cultural content generated by transdisciplinary contamination between Art and Science, will be developed in three modules of "open innovation", oriented in order to liven up the creativity as a powerful driver of innovation culture and society. These actions will be based on online dialogue and meetings in person, to promote a "thinking innovative design" to give the development and diffusion of advanced manufacturing to a 'creative crafts and cultural production of the creative industry. The expected results are: 1.The degree of local roots, through participation in the development of the project of public and World Organizations of local nonprofits. 2.The 'extensive involvement in the network of young artists, researchers and artisans in the recognition of the strategic innovation of creativity' social and cultural basis of trans-disciplinary knowledge .3. The with-holding of mediation partners in transferability and marketability of expected results and their implementation and enrichment
Paolo Manzelli 24th JUNE 2015 FIRENZE

--
PAOLO MANZELLI
Director of LRE/EGO-CreaNet – University of Florence
EGOCREANET- VALIDATED EUROPEAN -PIC = 959882416
c/o BUSINESS INCUBATOR ,
POLO SCIENTIFICO UNIVERSITA' di FIRENZE
50019 -SESTO F.no- 50019 Firenze-
Via Madonna dl Piano ,06
-room: d.132: Phone: +39/055-4574662 Fax: +39/055 2756219
Mobile: +39/335-6760004; SKIPE "manzelli3"
posta certificata : <egocreanet@pec.it>
E-mail.1: EGOCREANET2012@gmail.com
E-mail.2 : pmanzelli.lre@gmail.com
http://http://www.caosmanagement.it/
http://www.edscuola.it/lre.html
http://dabpensiero.wordpress.com/
http://www.egocrea.net/
http://www.ticonzero.name/1/scienza_e_arte_di_paolo_manzell…
http://gsjournal.net/Science-Journals-P…/…/paolo,%20manzelli
http://squa62.wix.com/future-life-net
Nutra-Scienza: http://www.facebook.com/groups/195771803846822/
quARte: https://www.facebook.com/groups/431161846963599/
Nutra-Africa : https://www.facebook.com/groups/483765628411000/
Nutra-Tuscany: https://www.facebook.com/groups/EGOCREANET/
https://www.facebook.com/groups/777824802310650/?ref=bookmarks

domenica 21 giugno 2015

Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: ATTENZIONE COMUNICATO A TUTTI I DELEGATI CORRISPON...



Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: ATTENZIONE COMUNICATO A TUTTI I DELEGATI CORRISPON...: COMUNICATO PER  I DELEGATI CORRISPONDENTI DEL MOVIMENTO  ''CENTO ARTISTI PER IL MONDO''  SI TRATTA DI UN PROGETTO MOLTO...


lunedì 15 giugno 2015

  http://photoenatura.wix.com/gianluca-mariani   

                                       PAOLA ZOLA

Nata a Ivrea nel 1961, autodidatta, dipingo immagini che mi compaiono alla mente improvvise o nei sogni e che, rappresentando la mia parte più nascosta, comunicano con l’inconscio di chi guarda. 
Inoltre compongo poesie e saggi brevi
                                        
                              www.paolazolaimmaginieparole.it
  


                                   

                                                                   ESSENZA

                                                                   Olio su tela
                                                                     70 x 80
                                                                       2015

Irene Allori "Missire" bio, esposizioni e alcune opere


ALLORI IRENE “Missire” 


"Autoritratto con gatto"



Mi chiamo Irene Allori in arte Missire
sono nata a Genova il 27 gennaio 1967
Fin da bambina ho dimostrato attitudine per le arti figurative e applicate.
Le prime esperienze nel campo della pittura le ho fatte alle scuole elementari.

Sono diplomata ceramista presso la scuola duchessa di Galliera (anno 1984) e laureata perso l' Accademia Ligustica di Belle Arti (anno 1998). Durante gli studi accademici ho sperimentato varie tecniche anche antiche come l'encausto (tema della mia tesi) e la tempera all'uovo e ho realizzato personalmente le tele e tavole su cui dipingevo. Ancora oggi dipingo anche su supporti realizzati da me: tavole e cartoni telati con varie trame realizzati sopratutto con materiali di riciclo.

Ho partecipato nel 1994 all' Happening "Accademia for Sarajevo" a Genova Galleria Mazzini, nel 1996 Euroflora a Genova e nel1996 "L’Oggetto Odradek", Genova Pinacoteca Accademia Ligustica di Belle Arti.

Negli anni tra il diploma e la laurea ho lavorato in un laboratorio artigianale di bigiotteria artistica, dedicandomi dalla smaltatura di oggetti in metallo. Ho esperienze in campo fotografico e grafico/ artistico.


"L'osservatore"



Ho realizzato ritratti su commissione. Ho creato le scenografie per varie rappresentazioni scolastiche dedicate all'opera lirica.

Attualmente mi dedico anche alla realizzazione di accessori artigianali realizzati a mano con materiali naturali ed ecologici.

La pittura resta però la mia grande passione in particolare il ritratto, la figura umana, paesaggi reali e no, ritratti ai bambini.
Amo il colore, la natura, gli animali, vivo cercando di rispettare tutti gli esseri viventi e tutto ciò che costituisce il nostro pianeta. Penso in modo ecologico riciclo e uso materiali di origine naturale.

Mi piace dilettarmi in cucina sperimentando e inventando nuove ricette vegetariane e vegane tutte colorate.

Dall’estate ’14 mi dedico all’elaborazione delle foto delle mie ricette (rivisitazioni in chiave light-creativa- vegetariana-vegan) disfando le forme e creando nuove visioni lontane dall’aspetto consueto.
Giorgio Vasari, nelle "Vite" degli artisti , racconta di come Leonardo "passando da i luoghi dove si vendevano uccelli, di sua mano cavandoli di gabbia e pagatogli a chi li vendeva il prezo che n'era chiesto, li lasciava in aria a volo, restituendoli la perduta libertà".

Liberando quegli uccelli appena comperati al mercato, Leonardo non si è concesso semplicemente il lusso di un gesto stravagante. Altre fonti rafforzano questa ipotesi. Lo stesso Leonardo, nei suoi Appunti, dichiara:
"Fin dalla giovinezza ho rinunciato all'uso della carne, e verrà un giorno in cui uomini come me considereranno l'omicidio di un animale alla stregua dell'omicidio di un essere umano".

Già dalle sue abitudini alimentari Leonardo si rivela un amante della natura, un uomo che ha fatto del rispetto del genere animale una regola di vita.
"Credo che sia un artista chiunque sappia fare bene una cosa; cucinare per esempio."Andy Wahrol 



Ritratto di "Jonathan Rhys Meyers "





domenica 7 giugno 2015

ATTENZIONE COMUNICATO A TUTTI I DELEGATI CORRISPONDENTI DEL MOVIMENTO CENTO ARTISTI PER IL MONDO

COMUNICATO PER I DELEGATI CORRISPONDENTI DEL MOVIMENTO 
''CENTO ARTISTI PER IL MONDO'' 
SI TRATTA DI UN PROGETTO MOLTO INTERESSANTE E IL MOVIMENTO TUTTO HA LA POSSIBILITA' DI PRENDERNE PARTE.
 IL PRESIDENTE ORLANDO SERPIETRI PRIMA DI PRONUNCIARSI 
DEVE PRIMA CAPIRE COSA NE PENSATE E SE DATE LA VOSTRA ADESIONE.


SIETE QUINDI  INVITATI PER IL MOMENTO A LEGGERE CON ATTENZIONE E AD ESPRIMERE LA VOSTRA OPINIONE IN MERITO A QUANTO SEGUE SOTTO,
LASCIANDO UN COMMENTO.
PER ULTERIORI DETTAGLI  SUL DA FARSI SE L'ESITO E' POSITIVO SARETE AVVISATI IN COMUNICAZIONI FUTURE.
GRAZIE
Corrispondente Delegata del Movimento Rita Cavallaro Arte,Moda&Design
----------

OGGETTO:
Programma ''FRIENDLY COMPETITION''
tra arte moderna e scienza contemporanea.

Contribuire ad elevare una innovazione sociale responsabile, pertanto intende:

A) Modulo 1. Arte e Attività Culturali: realizzare attività culturali (comprese esposizioni artistiche) tra arte moderna e scienza contemporanea nell'intento di valorizzare e restaurare la tradizione rinascimentale di integrazione tra scienza ed arte.

1.1: Questo modulo intende promuovere il superamento delle due culture, mettendo in risalto tramite l'organizzazione di una serie di conferenze l'evoluzione delle relazioni, rapporti tra scienza e arte.

B) Modulo 2 . - Crescita e Formazione Giovanile-
Favorire una aggregazione di strutture e infrastrutture che possano stimolare e/o ospitare la produzione e la fruizione di attività culturali, educative ed artistiche delle giovani generazioni.

2.1: Questo modulo intende proporre, a giovani ed adulti, percorsi didattici transdisciplinari articolati secondo un approccio di tipo interattivo con il pubblico, realizzati da studenti, docenti ed esperti in campo scientifico ed artistico.

C) Modulo 3. - Valorizzazione del patrimonio storico e artistico Rinascimentale
 al fine di sostenere il ruolo storico di Firenze nella integrazione della cultura e della scienza
 per il futuro creativo dell'Europa.

3.1: A conclusione verrà organizzata in Firenze una manifestazione di Premiazione delle migliori proposte e performances artistico-scientifiche utili per lo sviluppo di percorsi didattici transdisciplinari per l'integrazione tra arte e scienza.

CONCETTI:

Viviamo in un'epoca "Quantistica" in cui la scienza di frontiera riveste un ruolo determinante nella innovazione e della vita nella società contemporanea, ma purtroppo la complessità del pensiero scientifico determina un Gap sempre più profondo tra cultura popolare ed innovazione scientifica, a netto detrimento del rapporto tra ricerca e crescita economica e sociale.

Il Programma Friendly Comptetition (Competizione Amichevole) è basato sulla scommessa di superare il dualismo tra scienza e umanesimo, in modo che l'arte moderna si senta impegnata nel motivare la conoscienza scientifica, mentre la scienza di frontiera,in particolare neurologia e scienze della vita, si propongano di dare ulteriore comprensione all'empatia e alle potenzialità creative dell'arte.

PAOLO MANZELLI

EGOCREANET2012@gmail.com

PAOLO MANZELLI
Director of LRE/EGO-CreaNet – University of Florence
EGOCREANET- VALIDATED EUROPEAN -PIC = 959882416
c/o BUSINESS INCUBATOR ,
POLO SCIENTIFICO UNIVERSITA' di FIRENZE 
50019 -SESTO F.no- 50019 Firenze- 
Via Madonna dl Piano ,06
-room: d.132: Phone: +39/055-4574662 Fax: +39/055 2756219
Mobile: +39/335-6760004; SKIPE "manzelli3"
posta certificata : <egocreanet@pec.it>
E-mail.1: EGOCREANET2012@gmail.com
E-mail.2 : pmanzelli.lre@gmail.com





venerdì 5 giugno 2015

Gustavo Boggia



   pittura esistenzialista




el misterio de Bocklin
50 cm. x 35 cm.
oleo s/tela
( 2014 )



giovedì 4 giugno 2015

MASSIMO ANGOTTI E LE SUE OPERE NEL MOVIMENTO

PARLAMI
acrilico su tela 120 x 70


ASCENSIONE
acrilico su tela 50 x 70 


DISSOLVENZA
pastello e matita su carta acquarello (36 x 50) 2010

UN PO' DI ME CON WORK IN PROGRESS









http://arte55gallery.blogspot.it/
il blog personale di 
Arte55...studio  

mercoledì 3 giugno 2015

Collisioni a energia record al Cern Gianotti: «Passo storico per la fisica»

Sarà possibile descrivere la materia oscura e capire l’asimmetria tra materia e antimateria.

«È un passo storico per la fisica e la tecnologia». Fabiola Gianotti non usa mezzi termini per descrivere quanto avvenuto mercoledì mattina all’acceleratore di particelle Lhc di Ginevra. Dopo il test perfettamente riuscito eseguito nella notte tra il 20 e il 21 maggio con soli due fasci di protoni, il 3 giugno sono avvenute le prime collisioni utilizzando migliaia di fasci di particelle subatomiche all’energia record di 13 teraelettronvolt (13 Tev), ossia 13 mila miliardi di elettronvolt (unità di misura dell’energia utilizzata a livello atomico).


Le collisioni di fasci di protoni all’energia di 13 TeV con il rilevatore Alice (Cern)

Il contributo italiano
«È stato possibile anche grazie all’importante contributo dell’Italia», ha aggiunto Gianotti, che dal prossimo 1° gennaio assumerà la direzione del Cern. «Si tratta di un passo in avanti senza precedenti, a cui hanno contribuito l’Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn) e l’Ansaldo, che ha costruito oltre un terzo dei magneti superconduttori dell’acceleratore». «È un risultato fantastico!», ha detto l’attuale direttore generale del Cern, Rolf Heuer. «Adesso non dobbiamo avere fretta: i risultati non arriveranno domani, né fra una settimana, ma sicuramente arriveranno e saranno straordinari».
COLLISIONI ENERGIA RECORD AL CERN -VIDEO
Il significato delle ricerche

Il significato di queste ricerche lo spiega la stessa scienziata italiana: «Le collisioni a questa energia ci permettono di affrontare questioni di fisica fondamentale e diventa possibile trovare risposte a domande aperte, come quella relativa alla natura della materia oscura. Diventa anche possibile scoprire perché l’universo è fatto prevalentemente di materia». Sono le principali due domande alle quali il Modello standard (l’attuale teoria fisica che cerca di spiegare la natura dell’universo) non ha ancora dato una risposta: cioè di cosa è composta la materia oscura (che da sola vale il 25% di tutto ciò che è presente nel cosmo) e l’asimmetria tra materia e antimateria (quest’ultima è di fatto quasi assente) nonostante si ritenga che entrambe siano state prodotte in uguale misura dal Big Bang.


Fonti : Corriere della sera - 3 giugno 2015

mercoledì 27 maggio 2015

PIERO RACCHI NEL MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"

PIERO RACCHI
Natura e artificio. Polimaterico su legno, composto da quattro pannelli. 
Cm. 180 x 190

Gustavo Boggia


pittura esistenzialista 




i gierdini Margherita ( ingresso a Porta Santo Stefano )
56 cm. x 40 cm.
acrilico s/madera
2015


martedì 26 maggio 2015

Decoro Raffaellesco nell'arte derutese




Ho voluto riprodurre un antico decoro impiegato da Raffaello Sanzio negli affreschi delle stanze vaticane ispirato alla Grotesca, nella meta del seicento, chiamato Raffaellesco. Naturalmente il mio disegno non è una copia, ma una mia rivisitazione di questo decoro, che mi piace molto e dal quale ho preso spunti.

Il decoro Raffaellesco presente sul oggetti ceramici che ho dipinto è un classico decoro di Deruta, che è diventato emblema dell'arte derutese e riconosciuto in tutto il mondo.

Sono due draghi con dei colori chiari giallo e arancio sfumati con verde ramina, con aggiunta del rosso carminio e blu notte su sfondo bianchissimo. L'ho realizzati con lo spolvero di carta velina. Tutti colori sono appiombici, quindi non tossici e adatti per gli alimenti.

Come possiamo vedere dalla foto in alto la decorazione si addice benissimo a tutti i vari oggetti ceramici di diverse misure.

Statua della Fertilità - cm 63 - cemento senza armatura, lavorato completamente a mano senza stampo

Statua in cemento colorata con tonalità bronzo antico ed ossidato. La superficie ricorda il granito e le statue etrusche.
Realizzata nel 2015 con oltre 300 ore di lavorazione accurata.
Linee semplici e pulite dove la figura si slancia verso il cielo.
La donna è incinta, le sue mani sostengono ed accarezzano la pancia,...sentono il bambino.
Lo sguardo è dolce, il volto inclinato ....gesto d'amore per quella nuova vita.





domenica 24 maggio 2015

Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: Premio nazionale di pittura “Charles ed Enrico Co...

Movimento "Cento Artisti per il Mondo".: Premio nazionale di pittura “Charles ed Enrico Co...: MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"  INVITA ARTISTI E OSSERVATORI ALLA GRANDE MANIFESTAZIONE DI CINETO ROMANO Premio nazionale ...


sabato 23 maggio 2015

L'ARTISTA GUSTAVO BOGGIA DEL MOVIMENTO PRESENTA LE SUE OPERE.




Gustavo Boggia

Condiviso pubblicamente  -  03 gen 2015




Gustavo Boggia

Condiviso pubblicamente  -  03 gen 2015
1

Aggiungi un commento...

mercoledì 20 maggio 2015

Egoismo, arroganza, presunzione, sfiducia, rassegnazione, invidia, furbizia ed ignoranza sono i mali della nostra società.

Egoismo, arroganza, presunzione, sfiducia, rassegnazione, invidia, furbizia ed ignoranza sono i mali della nostra società.
“Siamo come gocce di acqua nei confronti del mare, da soli sembriamo ininfluenti eppure senza di noi il mare non esisterebbe”, questa elementare riflessione è di vitale importanza perché spiega i limiti della nostra società ed il perché pochi bicchieri di tante gocce d’acqua (i partiti politici e movimenti) riescono a contendersi ed a dividersi la gestione di tutto il mare (la dirigenza della nostra società).
In ogni ambito esaminato – politico, sociale, artistico, lavorativo ecc… – si nota una miriade di gocce d’acqua, ognuna presuntuosa ed arrogante da pretendere di voler essere la goccia più bella e più importante. Ognuno per proprio conto si lamenta, sbraita, rivendica, pretende e, spesso, elargisce ciò che non può e non ha.
Ognuno per proprio conto vive di illusione, egoismo, arroganza e presunzione che ledono ed offuscano, qualora ci fossero, gli stessi propri meriti. E’ raro che l’uno riconosce i meriti di altri sopratutto se ciò intacca i propri interessi.
Nessuno accetta di lasciare spazio all’altro, al nuovo.
Qualcuno crede che poichè ha sofferto, si è impegnato od ha avuto, in passato dei meriti, oggi gli spetta di diritto tutto. Non è così. Tutto muta ed il giudice è il tempo. Il passato è sostituito dal presente. Il presente sarà sostituito dal futuro. Il presente diventerà passato. E così per sempre. E’ la vita, e nessuno può cambiarla.
L’uno è invidioso del successo altrui. Quando dal nulla irrompi sulla scena pubblica e per meriti acquisisci consenso altrui, molto di più di altri che si ritengono importanti e famosi, è l’inizio della fine. L’invidia rosica l’anima e sputano veleno, mistificano verità, offendono, urlano, mutano fatti reali. Non capiscono che così facendo hanno il valore del temporale estivo: fanno tanto rumore, durano poco ma il nuovo sole tornerà a splendere. Li vedi si accusano, si bannano, si sputano addosso veleno su veleno. Uccidono il merito, il talento, l’arte sull’altare del proprio egoismo. Parlano di amore ma non sanno metterlo in pratica. Parlano di amicizia ma la scambiano con l’adulazione ed il consenso. Credono di avere la verità assoluta, si arroccano sul proprio Io: Io ho fatto, Io ho detto, Io, Io, Io, Io, Io. E così facendo “Io” rimane solo. E la voce diventa più flebile. Il giusto diventa presunzione. La verità diventa arroganza. I meriti sono coperti di polvere, di fallimenti, di illusione, di falsità, e di nulla.
In politica vediamo tanti protagonisti. Tante voci, contrapposte. Zero idee ma tanti sostenitori quanto più si ha visibilità mediatica e potere con il quale poter elargire: favori, prebende e privilegi. Questi sono i “nuovi vecchi” che vogliono prendere il posto degli altri. Li vedi rosicano e stanno in silenzio fintanto che il “capo” non abbia espresso la linea guida da seguire. Non hanno idee e se le hanno evitano di esprimersi per non rischiare di essere sbugiardati. La società dei mediocri si contorna di seguaci fedeli e non di persone in gamba che un domani, anche vicino, per merito ti possano prendere il tuo posto.
Lo sappiamo tutti che va così ma quasi nessuno ha il coraggio di ammetterlo. Ognuno si tiene stretto “l’amico” influente e potente. Non si è obiettivi. L’amicizia è altro. L’amicizia è verità. L’amicizia è confronto vero. L’amicizia è critica, crescita, vicinanza. Quello è puro utilitarismo.
Ecco perché ci troviamo questa classe dirigente e politica. Ecco perchè in ogni ambito sociale c’è qualcosa che non va. Tizio è lì perché l’ha messo caio. Ed il merito? Ed il talento? dove sono finiti?.
Si possono avere idee ed opinioni diverse ma sulla legalità, sulla giustizia, sull’etica e sulla morale sociale non possono esserci interpretazioni diverse: devono essere uguali per tutti.
Un reato è un reato, quando lo stabilisce la legge. Pertanto non è possibile essere rappresentanti della legalità e della giustizia quando non si condannano i reati e chi li ha commessi.
Il mondo dell’arte, è composto da grandi ed affermati artisti e da tanti piccoli, presunti o veri artisti, che si fanno la guerra tra loro, per dire: io sono più bravo, Io, Io, Io. Il social network facebook, è teatro di scontri talvolta al limite del ridicolo e della pubblicità personale mascherata da eventi o iniziative sociali. Nulla di male ad autopromuoversi o a pubblicizzarsi, l’importante è essere chiari nel farlo.
I piccoli, presunti o veri, artisti dimenticano che loro sono gocce d’acqua, l’arte è il mare. Mancano i fondi? Mancano gli spazi? Mancano le occasioni di fare arte? Tutto vero. Allora mi chiedo perché non unirsi tutti e camminare insieme per “l’arte” e non per la propria singola visibilità?
Il nostro motto è “Si può fare. Si deve fare.” Perché lasciarsi abbattere dalla crisi, dal pessimismo e dalla tristezza degli eventi e delle delusioni, ci fa vedere tutto in modo alterato e senza speranza. Noi, abbiamo il dovere ed il diritto di cambiare lo stato delle cose. Noi, tutti insieme. Da soli perdiamo tutti. Forse qualcuno, con il suo manipolo di “finti” amici potrà ritagliarsi il suo angolino di sole a scapito di altri. Costoro rideranno di queste mie parole. Costoro godranno di arrivare, di diventare qualcosa o qualcuno. Costoro non sono altro quello che ora tutti insieme critichiamo: sono la causa della crisi etica, morale e sociale della nostra società.
Noi siamo i padroni del nostro futuro. Noi possiamo fare qualcosa ognuno per la parte propria. Noi dobbiamo fare qualcosa ognuno per la parte propria. Il non fare. Il lasciarsi andare agli eventi come una barca in mezzo al mare è deleterio.
La rassegnazione e la sfiducia devono scomparire dal nostro linguaggio e dal nostro pensiero. Il definirsi perdenti a priori non fa altro che renderci perdenti. E se noi perdiamo qualcun altro vince con la nostra complicità. Noi dobbiamo evitare che gli altri vincano per la nostra rassegnazione, indifferenza, paura, sfiducia o ignoranza. Noi abbiamo il diritto/dovere di riappropriarci del nostro futuro.
Ed abbiamo un solo modo per farlo: responsabilizzandoci e ricordandoci che l’essere in vita comporta sempre la possibilità di agire e determinare un qualsiasi evento positivo. L’assunzione delle proprie responsabilità comporta il sentirsi partecipe di una collettività nella quale si vive a pieno titolo, si rispettano le regole, si esprime il proprio parere e lo si condivide, lo si amplia, lo si modifica ma sempre ci sentiremo importanti e determinanti.

Corrispondente Delegata del Movimento Rita Cavallaro Arte,Moda&Design

venerdì 8 maggio 2015

Corrispondente Delegata del Movimento Rita Cavallaro Espone all'Expò di Milano

Rita Cavallaro in arte Rita BlúNúr,
espone la scultura ''Deliziosa Iperbolica'' 
un frutto nato dalla propria fantasia e creatività.
In esposizione all'interno dell'installazione denominata '' Tree of forbidden fruit'' un grande albero di frutti d'artista, insieme ad altri nomi nazionali e internazionali del mondo della Fiber Art.
Con la sua scultura rappresenta la tecnica dell'uncinetto iperbolico (x=2y) all'esposizione universale.

Le telecamere di RAI 3 riprendono l'opera di Rita in anteprima esposta alla fiera internazionale

Altre foto dell'installazione qui di seguito prese dal web



un dettaglio di ''Deliziosa iperbolica'' opera di Rita BlúNúr

L'opera è esposta nel parco delle culture nella prestigiosa Villa Tittoni di Desio che è una sede ufficiale di Expò Milano, con i suoi immensi giardini.

''Iperbolico. La parola stessa ci comunica che non significa ''normale'' ,'' consueto'' ,''classico'' o ''lineare''.
Sta per L'irregolarità e l'eccesso, seppur supportato da regole matematiche e fisiche.
I colori accesi e le forme rigogliose che ricordano i coralli, i dettagli dorati e le decorazioni nate da una fantasia surreale.
Tutto questo, oltre per giocare con il tema dell'esposizione, è per lanciare un messaggio forte e chiaro: l'arte vera vuole essere rispettata e riconosciuta.
L'arte non è più scambio di esperienze, crescita ed innovazione.
L'arte è Business, è un vendere i sogni alla gente.
Il mio frutto non è come gli altri, non vuole esserlo, vuole viaggiare su altri piani e concetti, vuole  diss(t)onare con il resto. 
La banalità e la superficialità hanno preso il sopravvento sulla nostra società, 
e così è accaduto per le ''opere d'arte'' spacciate come tali.
Io mi dissocio da tutto questo,
divento iperbolica.''

Ringrazio l'associazione ''sul filo dell'arte'' presidentessa Corinna Farchi














sabato 2 maggio 2015

SALVATORE CILIO, ARTISTA/SCIENZIATO DICE DI ORLANDO SERPIETRI


Magnifico,
 noi coloristi esprimiamo in maniera diversificata e personalissima un vero e proprio inno al colore, nelle sue molteplici raffigurazioni fatte di immagini, luci e allusioni. Il colore si materializza e le opere si manifestano come veri e propri atti poetici di comunicazione: I Coloristi scegliamo di proiettarci nei colori di una emotività ancora possibile. L'estetica vitale del colore e dei contrasti crea un universo olografico di grande fascino;

l'artista gioca su soluzioni stilistiche che sono il frutto di una personale e continua

ricerca. La luce, resa attraverso le innumerevoli pulsazioni cromatiche, diventa fulcro di
opere che trasmettono una forte carica di vitalità. Complimenti

Maestro Orlando Serpietri. 



OLIO SU TELA 50 X 70 ANNO 1975
"CAOS UNIVERSALE IN SINCRONIA"