ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


lunedì 31 ottobre 2016

Movimento Cento Artisti per il Mondo & EGOCREANET INNOVATION FOR CHANGE- E' COLLABORAZIONE UFFICIALE TRA ARTE E SCIENZA


Movimento Cento Artisti per il mondo '' ILLUMINATI CREATIVI'' collabora ufficialmente con EGOCREANET INNOVATION FOR CHANGE 
di Paolo Manzelli e Daniela Biganzoli.

Artisti e scienziati uniti per lo sviluppo di una nuova coscienza, che permette l'esplorazione di nuove vie nell'influenzare l'arte e la ricerca attraverso il Cervello Quantico e L'Arte Quantistica.

Egocreanet
A partire dal principio di Indeterminazione (1927), la fisica quantistica, ha rivoluzionato il nostro modo di vedere il mondo, mettendo in evidenza i limiti concettuali della visione oggettiva, del realismo tradizionale di un mondo separato dall’effettiva capacità di costruzione cerebrale del soggetto. In seguito la biologia quantistica applicata al sistema vivente, ha dimostrato come il riduzionismo meccanico della scienza genera una visione locale e deterministica dell’ambiente percepito che è solo un’utile simulazione macroscopica della realtà. 
È proprio a partire da questi aspetti del cambiamento cognitivo della scienza quantistica ch e Egocreanet, a partire dal 2012, ha iniziato a promuovere la nuova prospettiva d’innovazione creativa dell’Arte Quantistica con l'intento di far nascere nuovi sviluppi coscienti delle opportunità creative prodotte da una simbiosi trans-disciplinare tra arte e scienza quantistica.

L’Arte nell’era digitale 
Nel passaggio da una cultura digitale rapidamente affermatasi ad una cultura di rinnovamento della conoscenza, l'arte contemporanea vive oggi in una condizione di generale apatia creativa. I nuovi media digitali rendono anonima l’espressione artistica in quanto facilmente duplicabile, così che la sfida creativa dell'arte moderna orientata a sviluppare espressioni estetiche innovative viene in gran parte inibita.
Pertanto con la predominanza della rapidità comunicativa ed interattiva di internet, l'arte tende a perdere la propria identità creativa chiudendosi nel ricercare sensazioni di effetto emotivo, ovvero trovate originali sul piano commerciale e reclamistico, piuttosto che produrre idee innovative generative di una estetica anticipativa di nuove conoscenze per essere coerenti con le esigenze di cambiamento culturale, scientifco e sociale contemporaneo, e divenire coniugate con una dimensione critica ed etica dello sviluppo economico che divenga percepibile per tramite nuovi significati espressivi dell'arte. Alcune eccezioni alla perdita di spinta creativa e di signifcato estetico innovativo dell'arte contemporanea sono state sviluppate a partire dal convegno Egocreanet su: "FUTURE HORIZON OF QUANTUM ART AND AUGMENTED REALITY" dal movimento dell'Arte Quantistica, che si é assunto responsabilmente la promozione di un programma di “arte e scienza” con finalità euristiche tese ad esprimere visioni innovative delle conoscenze strettamente correlate alla moderna neuro-estetica ed alla scienza quantistica.
In particolare lo sviluppo dell’“Entanglement” tra arte e scienza quantistica, ha prodotto fino ad oggi un programma di riconversione semantica ed estetica, ottenibile a partire dal sistematico superamento del riduzionismo "meccanico" della società industriale al fine di favorire nuovi orizzonti di creatività della futura società della conoscenza.

Per la Lettura completa della fonte clicca qui ----- > Arte Quantistica: nuove visioni del futuro della conoscenza di Paolo Manzelli e Daniela Biganzoli

Movimento Cento Artisti per il mondo coopera con EGOCREANET, al fine di valorizzare la figura dell'artista che nella sua espressione possa essere in grado di influenzare la coscienza/società e la ricerca scientifica attraverso anche l'utilizzo dell'arte quantistica ,che mira ad effettuare percorsi innovativi e sperimentali e spiegare la realtà che ci circonda e anche di realizzare nuove scoperte. 
Una ricerca che continua anche nella conservazione della tradizione e della bellezza che l'artista/artigiano è in grado di portare all'interno del nostro paese attraverso le proprie opere e la propria sensibilità, al proprio sentire, favorendo uno sviluppo culturale superiore e una rieducazione al bello e all'utile, all'arte per comprendere ma anche per guarire.
 Per venir fuori da questa crisi profonda che ha investito totalmente gli artisti e l'arte contemporanea è necessario questo passaggio, questa rieducazione, a partire dalle nuove generazioni ,dalle scuole dove spesso questa creatività viene subito inibita.
 Le istituzioni prendano atto della importanza della figura dell'artista/artigiano nella nostra società, come patrimonio culturale del paese,che Con l'avvento dell'era digitale e tecnologica, sta perdendo sempre più il ruolo di grillo parlante e smuovitore delle coscienze, ma è portato più a diventare uno schiavo di quello che è il business ,dei mercanti d'arte, delle gallerie e di creare il nulla al solo scopo di produrre denaro, un fenomeno a cui DOVETE RIBELLARVI, E A CUI NOI CI RIBELLIAMO: E' ORA DI DIRE BASTA!!!!!! senza poi curarsi della responsabilità di essere un pilastro per la società, una guida verso l'ascolto di sè stessi e della propria anima in ogni azione quotidiana, nell'osservare veramente cosa ci accade intorno e a non chiudere gli occhi difronte alle ingiustizie, al ricordarci l'importanza di continuare a sognare e non voler mai smettere di scoprire e di riscoprirsi ogni giorno, come universi in continua trasformazione, sta anche a voi istituzioni, favorire le occasioni di scambio, aiutando gli artisti a 360 gradi, dunque il cambio di rotta in tal senso.
Noi ci siamo, noi ci impegniamo in questa via, e chiunque voglia supportarci in questa fusione tra arte e scienza, e nella divulgazione della CULTURA VERA è libero di pubblicare opere e articoli inerenti al tema '' ARTE E SCIENZA'', e di divulgare questo documento in modo VIRALE, perche è una vera dichiarazione e una DENUNCIA al piattume e al grigiore dei nostri tempi, Alla speculazione LEGALIZZATA sugli artisti,alla desolazione di veder  considerata e definita arte un prodotto stampato con un computer senza il minimo amore per quel che si è fatto, e di vedere definiti artisti coloro che producono solo pezzi di serie, e senza il minimo senso estetico proprio perchè mancanti di quell'educazione, di quell'occhio e di quella sensibilità che di certo non arriva improvvisamente alzandosi la mattina, ma richiede impegno, ricerca e anni di studio come in ogni professione, è questo che devono sapere/ comprendere i posteri, ed è ciò che noi vogliamo trasmettere con il nostro lavoro.

CHIEDIAMO MASSIMA DIFFUSIONE E IMPEGNO DA PARTE DI TUTTI VOI DEL MOVIMENTO. GRAZIE

VICEPRESIDENTE RITA CAVALLARO